Valorizza al massimo le tue foto esponendole nel modo giusto sulle pareti

Angelica Vianello

13 Luglio 2021

Valorizza al massimo le tue foto esponendole nel modo giusto sulle pareti
Advertisement

Tutti amiamo decorare la nostra casa con foto, o magari poster e stampe che celebrino la nostra vita e i nostri gusti, e appendere cornici alla parete è il modo più comune per aggiungere dettagli artistici e completare l'arredamento di qualsiasi stanza. Oltre a scegliere però la cornice delle dimensioni, colori e materiali giusti per ogni foto o illustrazione, bisogna far ben caso a dove sistemarla.

Ci sono una serie di modelli e schemi che aiutano a trovare la miglior disposizione delle nostre gallerie per la maggior parte dei casi, scopriteli di seguito.

Advertisement

Pinterest

Inscrivete le cornici in un rettangolo o quadrato ideale, in modo da allineare con precisione le linee esterne di ogni cornice. All'interno, componete come preferite, ma meglio senza lasciare troppo spazio tra un pezzo e l'altro.

Pinterest

Le cornici possono avere varie dimensioni, l'importante è che si mantengano allineate sull'esterno. Inoltre, come altezza media sulla parete, tenete conto che la parte centrale della vostra galleria dovrebbe trovarsi a 150 cm dal suolo.

Advertisement

Pinterest

A volte, quando ci sono solo una o due cornici più grandi, è meglio sistemare tutta la galleria in modo da lasciare quelle al centro, e ai lati usare le più piccole. 

Pinterest

Sono molto eleganti anche le cornici tutte delle stesse dimensioni, da distribuire in file o colonne uguali.

Pinterest

In questi casi, l'uniformità è fondamentale, quindi anche le cornici e il passepartout devono avere le stesse misure.

Advertisement

Pinterest

Se le foto sono piccole, mettetene sempre molte insieme: sono belle anche se sistemate al centro di cornici molto grandi, con un ampio passepartout.

Pinterest

La spirale: immaginate di disegnare una spirale sul muro, che parte da una cornice centrale, rispetto alla quale le altre sono disposte a circolo in una linea continua, un po' come il guscio di una chiocciola.

Advertisement

Pinterest

Il riflesso: stendete sul muro, in orizzontale e parallele tra loro, due strisce di nastro adesivo di carta, con pochi cm di distanza. Usate quelle tracce per allineare sopra e sotto le cornici, cercando di usarle più o meno a coppi in verticale, così avrete una cornica grande al di sopra che si riflette in un'altra uguale sotto, o magari in due piccole che sommate hanno una dimensione simile, proprio come uno skyline che si riflette sull'acqua.

Pinterest

Sulle scale: seguite la pendenza dei gradini, immaginando che gli spigoli delle cornici si appoggino tutte su una linea ideale obliqua, parallela a quella che tocca tutti gli spigoli dei gradini. 

Advertisement

Pinterest

Anche le cornici più in alto dovranno rimanere inscritte in una seconda linea ideale parallela alla prima.

Pinterest

Se poi non volete riempire una parete o fare troppi buchi al muro, potete usare foto piccole (come le Polaroid) e appenderle con le mollette come con il bucato, dentro a cornici di legno...

Pinterest

Oppure su una tela.

Pinterest

Oppure usate fili di lucine!

Quale disposizione vi piace di più?

Advertisement