Fai tornare bianco il copriwater con dei semplici trucchetti casalinghi

Angelica Vianello

07 Febbraio 2022

Fai tornare bianco il copriwater con dei semplici trucchetti casalinghi
Advertisement

L'uso quotidiano del WC fa sì che inevitabilmente ci siano parti che si usurano prima di altre, in particolare il copriwater che nella maggior parte dei casi è fatto di plastica bianca. A differenza del resto del WC che è fatto di ceramica, ovvero un materiale decisamente durevole, la plastica di questo accessorio è di certo soggetta a rovinarsi più velocemente. Col tempo infatti mostra degli aloni grigiastri o giallastri, e anche quando ancora non li presenta va comunque tenuta pulita in modo da rimanere bianca il più a lungo possibile, oltre che ben igienizzata.

Per tornare ad avere un copriwater bianco potete ricorrere a qualche rimedio casalingo molto semplice.

Advertisement

Creativo

Trattandosi di un materiale meno resistente alle abrasioni rispetto alla ceramica, è bene non usare sostanze più aggressive a meno che non sia proprio l'unica scelta rimasta.

In genere, infatti, la pulizia della tavoletta e della cornice può essere effettuata semplicemente con acqua tiepida e sapone. Potete usare un sapone antibatterico per le mani, ma anche quello per i piatti. Persino le salviette umidificate igienizzanti sono un buon metodo; ricordatevi sempre di buttarle nell'immondizia e non nel gabinetto, però, per evitare ingorghi, e poi dopo averle usate è meglio asciugare subito tutta la superficie con della carta assorbente o qualche panno asciutto e morbido.

Ci sono poi altri rimedi che aiutano a sbiancare il copriwater quando mostra i segni del tempo, ma sono più aggressivi e rischiano anche di rovinarne la finitura lucida, erodendo lo strato superiore della plastica. Questi sono l'aceto bianco, la candeggina, il succo di limone o acido citrico disciolto in acqua. Anche bicarbonato di sodio o sale, per via della loro granulosità, sono certamente abrasivi e quindi erodono la superficie del copriwater renendola appena più ruvida ma anche più porosa e quindi facilitando poi l'annidarsi di sporco e batteri. 

Quindi potete sbiancare di certo, ma poi bisognerà anche essere abbastanza costanti nel pulire tutto con acqua e sapone per tenerlo a lungo nelle condizioni migliori. Quando ciò non sarà più possibile, arriva il momento di cambiare il copriwater  stesso.

In ogni caso, è bene non usare i prodotti pensati per la ceramica dei sanitari, che a volte macchiano o scolorano la plastica in modo permanente.

Advertisement
Advertisement