Le radici delle tue orchidee crescono tutte fuori dal vaso? Scopri cosa fare - Creativo.media
x
Le radici delle tue orchidee crescono…
Scopri quanti progetti super creativi potresti realizzare riciclando tubi in PVC Ravviva il giardino con tanti progetti di fai-da-te da realizzare col cemento

Le radici delle tue orchidee crescono tutte fuori dal vaso? Scopri cosa fare

17 Aprile 2022 • di Angelica Vianello
15.976
Advertisement

Chiunque coltiva orchidee da qualche tempo e con successo sa che si tratta di piante epifite, ovvero piante che nel loro habitat naturale crescono a ridosso di altre. In particolare, le orchidee crescono sugli alberi, senza dunque affondare le radici nel terreno: anzi, le loro radici sono aeree e per questo capaci di catturare l'umidità presente nell'aria, necessaria per la loro sopravvivenza.

In realtà la radice vera e propria è un tubicino molto più sottile di quello che vediamo, che si trova dentro alla parte visibile, nascosto proprio da tutta quella copertura "spugnosa" che immagazzina l'acqua e lascia che le radici poi la assorbano pian piano. Cosa fare allora quando le radici crescono troppo ed escono fuori dal vaso, quindi non trovano più acqua cui attingere, dato che le nostre case non hanno la stessa umidità dei loro habitat naturali?


Innanzitutto, bisogna controllare lo stato di queste radici: se sono bianche o verde chiaro e ben turgide e dure, allora sono sane e non bisogna fare nulla sul momento. Se le tagliaste danneggereste la pianta e probabilmente introdurreste anche qualche virus.

Se invece sono secche, piatte, gialle o marroni e prive di vita, allora potete anche tagliarle. Attenzione però ogni volta che praticate tagli, anche sulla parte morta della pianta: bisogna usare forbici dalle lame ben affilate ma soprattutto che siano state sterilizzate. Potete farlo con dell'alcol, disinfettante o anche con la fiamma di un accendino. Potete anche usare una soluzione di acqua con pochissima candeggina e aspettare che si sia asciugata per bene prima di tagliare.

La seconda cosa da fare è capire se le radici siano uscite perché ormai non c'è più spazio nel vaso: poiché infatti i vasi sono un mezzo che noi usiamo per comodità ma che non riproduce affatto le condizioni di libertà in cui queste radici si sviluppano in natura, l'abbondanza di radici che escono dal contenitore forse indica il fatto che al suo interno hanno già occupato tutto lo spazio a disposizione e quindi è arrivato il momento di rinvasare.

  1. Prendete un vaso di plastica preferibilmente trasparente, di una o due misure più grandi ma non oltre.
  2. Praticate dei fori sui lati, ben distribuiti, in modo da favorire il drenaggio dell'acqua e il passaggio dell'aria
  3. Mettete a bagno il substrato che userete per il rinvaso per tutta la notte prima
  4. Riempite una bacinella con 2 litri di acqua e diluiteci 60 ml di candeggina
  5. Immergete il vaso che userete e gli attrezzi in questa soluzione per almeno 15 minuti, poi sciacquateli abbondantemente.
  6. Quando il substrato è ben pregno di acqua mettetelo nel vaso, inserite l'orchidea facendo attenzione a infilare anche le radici ma senza spezzarle.
  7. Innaffiate ancora e lasciate il vaso a scolare del tutto

A questo punto la pianta è pronta a tornare nel suo posticino preferito!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie