x
Meglio delle action figures: questo…
Rimuovi ogni traccia di sporco dal box doccia utilizzando l'aceto, è economico e super-efficace 12 trovate brillanti per dimenticarsi di piccoli fastidi quotidiani e non solo

Meglio delle action figures: questo artista crea sculture fantastiche con l’argilla polimerica

07 Luglio 2022 • di Angelica Vianello
750
Advertisement

L'argilla polimerica è uno dei materiali più conosciuti da chiunque ami modellare lavoretti creativi: la usano i bimbi per dar sfogo alla creatività, ma non mancano adulti che sono veri e propri virtuosi della scultura di statue fatte con questa pasta modellabile. Precisione dei dettagli e una dedizione degne di ammirazione permettono a qualche artista di dar vita a modelli e miniature che non hanno nulla da invidiare alle action figures da collezione che si possono acquistare.

L'account Instagram Silkasanas mostra proprio oggetti di questo tipo: una sfilata di creature fantastiche, alcune ispirate a film, cartoni animati o persino videogiochi famosi e altre che sembrano usciti da racconti fantasy, a volte anche dai toni un po' dark. Hanno forme suggestive, dettagli tutti da scoprire e sono dipinte con grande maestria.

IMPORTANTE: Per visualizzare i progetti sia prima che dopo le ristrutturazioni, occorre sfogliare le foto di Instagram con le freccette che si trovano ai lati di ognuna di esse. Buona visione!

 


Questo grifone, ad esempio, ha colori davvero incredibili che catturano l'attenzione. Gli appassionati di miniature e modellismo che ancora non si fossero cimentati con questa tecnica potrebbero mettersi alla prova con dell'argilla polimerica.

Lo riconoscete? È il drago Haku, uno dei protagonisti del capolavoro di animazione La città incantata (2001) firmato Studio Ghibli, il film vincitore dell'Oscar proprio come miglior lungometraggio d'animazione nel 2003. Di certo meglio di tante figure da collezione ufficiali!

Advertisement

Questo invece è il lupo Shiranui del videogioco Ōkami (2006, Clover Studio), pubblicato da Capcom. La cura dei dettagli è davvero incredibile!

Una creatura simile alla precedente, ma fate attenzione alle code: sono 9, e si tratta infatti della volpe a nove code tipica delle tradizioni folkloristiche dell'Estremo Oriente: in Giappone è Kyūbi no Kitsune, in Corea Gumiho, in Cina Jiǔwěihú.

Ci sono anche animali molto più comuni, come delle splendide miniature di cavalli: nelle didascalie si fa riferimento ai Breyer Horses, ovvero le statuine equestri tra le più famose e pregiate (nonché verosimili) al mondo.

Advertisement

Alcuni sono persino trasparenti!

Non mancano draghi di ogni genere...

Advertisement

E creature immaginarie e colorate che rimandano a mitologie esotiche.

Scoprite altri lavori di quest'artista sul profilo Instagram.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie