Scopri le meraviglie di 3 splendide succulente che sanno resistere al caldo estremo

Angelica Vianello

17 Luglio 2022

Scopri le meraviglie di 3 splendide succulente che sanno resistere al caldo estremo
Advertisement

In genere si crede che le piante grasse, o meglio succulente - di cui i cacti sono solo una grandissima famiglia - siano piante adatte e tipiche di climi desertici. Non è però sempre vero, e anzi molte piante succulente possono anzi patire se esposte in continuazione ai raggi diretti del sole cocente, soprattutto nei periodi più caldi dell'anno.

Alcune di loro, però, sono molto più resistenti di altre, e hanno comunque un grande valore decorativo che sa arricchire qualsiasi giardino, specie i giardini rocciosi o quelli a bassa manutenzione dei climi tendenzialmente aridi. Di seguito ve ne proponiamo tre che potrebbero piacervi se avete bisogno proprio di piante con queste caratteristiche.

Advertisement

Rosa nera (Aeonium arboreum Schwarzkopf)

Rosa nera (Aeonium arboreum Schwarzkopf)

Pxhere

Una pianta dalla forma e dal colore mozzafiato, che raggiunge quasi il metro di altezza e ricorda una rosa nera. Le foglie scurissime di questo Aeonium sono quelle cui si deve proprio il nome comune di Rosa nera. Gli steli sono di un grigio brunastro, e le rosette di foglie raggiungono un diametro di anche 20 centimetri. In estate questo Aeonium produce dei fiori gialli a forma di cono.

Ama posizioni soleggiate, terreno molto ben drenante e va innaffiato solo quando il terreno è completamente asciutto. Per quelli sistemati in piena terra, poi, si consiglia l'irrigazione a goccia e non una che bagni anche le foglie.

Senecio blu (Senecio mandraliscae)

Senecio blu (Senecio mandraliscae)

Commons Wikimedia

Anche in questo caso è il colore della pianta a conquistare l'attenzione, oltre che la forma. Sono come dei gessetti appuntiti di un azzurro argento, coperti da una patina cerata che protegge la pianta dal caldo estremo e dalla siccità.

Si tratta di una specie originaria del Sud Africa, che ha la particolarità di rimanere dormiente in estate e crescere invece in inverno. In primavera, poi, produce dei fiorellini bianchi. Sebbene sia molto tollerante al caldo, è bene posizionare questo senecio in un punto dove, almeno per qualche ora della giornata, sia un po' schermato dal sole.

Advertisement

Agave parryi

Agave parryi

Commons Wikimedia

Tra le agave più amate per decorare i giardini c'è di certo l'Agave parryi, dalla forma geometrica irresistibile: tutte le foglie molto carnose, infatti, vanno a formare una rosetta perfettamente simmetrica, tanto che uno dei nomi comuni in inglese la paragona anche a un carciofo.

Inoltre, le foglie sono caratterizzate non solo da una bellissima sfumatura di grigio-verde, ma soprattutto da spine nere in punta che creano un bellissimo contrasto. La pianta raggiunge un'altezza e larghezza di circa 60 cm e può vivere anche per oltre venti anni. Fiorisce però solo verso la fine del suo ciclo di vita, una volta sola, producendo uno stelo enorme al centro, che può alzarsi anche di diversi metri e culmina in grappoli di fiori giallo brillante, seguiti poi da frutti. Un vero spettacolo.

Avete mai coltivato qualcuna di queste piante?

Advertisement