Scopri i significati curiosi nascosti nei loghi di 8 brand famosi

Angelica Vianello

09 Dicembre 2022

Scopri i significati curiosi nascosti nei loghi di 8 brand famosi
Advertisement

Siamo abituati a vedere i nomi e i loghi di tantissimi marchi famosi, davvero ogni giorno: possono essere indumenti, oggetti che usiamo quotidianamente, app o anche cibi che consumiamo abitualmente. Sono immagini e lettere così note che bisogna riconoscere siano state in grado di ottenere lo scopo prefisso in modo esemplare: permettere di identificare al volo l'azienda di appartenenza. 

Ma vi è mai capitato di chiedervi perché quel brand abbia scelto proprio quel tipo di logo? Con quelle forme e colori? Certe volte la scelta è intuitiva, altre invece nasconde significati, o anche immagini, che si colgono solo dopo aver dato un'occhiata più approfondita. Di seguito ve ne riportiamo otto molto conosciuti.

Advertisement

global.toyota

Toyota, la nota ditta di automobili giapponese. Tutti riconosciamo la "T", iniziale del nome, ma perché è composta da due ellissi che si intersecano? La forma di questa lettera intende ricordare il volante, richiamando così in modo anche grafico il prodotto per cui l'azienda è famosa. E sono inscritte in un ovale, che sta a rappresentare, invece, il mondo che abbraccia Toyota. C'è persino chi è riuscito a ravvisare tutte le lettere che compongono la parola "Toyota" in questo logo! 

Commons Wikimedia

FedEx è uno dei corrieri internazionali più famosi al mondo, e il suo logo è piuttosto semplice: le due parole affiancate, con la "d" finale della prima e la "E" iniziale della seconda che si appoggiano una all'altra. Ma avete mai fatto caso che lo spazio bianco che si forma tra la "E" e la "x" ha la forma di una freccia che punta in avanti?

Advertisement

Commons Wikimedia

Tra i dolciumi più amati al mondo c'è il Toblerone, una barra di cioccolato che ha rivisitato il torrone tipico italiano. Questa reinterpretazione svizzera del prodotto tradizionale italiano è indicata già dal nome, che è una crasi tra "Tobler", cognome dell'inventore, e "torrone". Questo tipo di cioccolata è famoso per la forma: tanti triangoli in fila, che ricordano la sagoma della montagna disegnata nel logo, ovvero il Matterhorn (il Cervino per gli italiani). Ma se guardate meglio la montagna disegnata sulle confezioni, noterete che i chiaroscuri che fanno pensare alla neve che aderisce sulla roccia nascondono in realtà la sagoma di un orso, simbolo araldico di Berna, la città del Toblerone!

Airbnb, Inc. - Creativo

Le vacanze di tantissime persone al mondo sono facilitate dall'uso di un'app orma popolarissima: Airbnb, che permette di trovare alloggi di ogni tipo, anche insieme ai padroni di casa che offrono stanze. Il logo fa pensare a una clip per documenti a forma di "A", iniziale della ditta, ma in realtà è la composizione di quattro simboli: al centro c'è la testa di un cliente, con le braccia aperte verso l'esterno e un po' curve; tolte le braccia, quella forma centrale è il simbolo della posizione di un qualsiasi luogo su una mappa; rovesciando invece il tutto e guardando alla cornice esterna, si ravvisa un cuore, a simboleggiare appartenenza e convivialità; infine, la "A" che si riconosce di primo acchito.

Commons Wikimedia

Tra i social più conosciuti c'è Pinterest, nato come bacheca su cui appuntare idee di qualsiasi tipo. Ed ecco infatti che la "P" iniziale ricorda proprio una puntina di quelle per fissare foglietti alle bacheche, come quelle di sughero!

Advertisement

Commons Wikimedia

Uno dei circuiti di pagamento più diffusi al mondo è Master Card, il cui logo compare su tantissime carte di pagamento. È costituito da due cerchi che si intersecano, uno rosso e uno giallo, e nel punto in cui si incontrano il colore risultante è l'arancione. Perché proprio quei due colori? Il rosso simboleggia energia, passione e tutto quello spinge le persone ad andare avanti; il giallo invece rappresenta la prosperità.

Commons wikimedia

Vodafone, compagnia di comunicazioni diffusa a livello internazionale: la forma della "virgola" rossa al suo interno è in realtà una virgoletta come quelle che, nel linguaggio scritto, indicano l'inizio di una conversazione!

Advertisement

commons.wikimedia.org

Firefox è uno dei browser più longevi e usati al mondo: nel suo logo vediamo una volpe che abbraccia il mondo, ma in realtà non si tratta esattamente di una volpe comune. "Firefox" è la parola inglese che traduce quella cinese con cui si indica il panda rosso, animale a rischio di estinzione e dunque unico e prezioso, proprio come la ditta intende presentarsi.

Interessante scoprire le ragioni che portano ad elaborare questi simboli all'apparenza tanto semplici!

Advertisement
Advertisement