Pulisci le pentole in ghisa senza errori: i trucchi per curarle in modo impeccabile

di Assunta Nero

13 Marzo 2023

Pulisci le pentole in ghisa senza errori: i trucchi per curarle in modo impeccabile
Advertisement

Pentole, padelle e bistecchiere in ghisa sono davvero una garanzia per ciò che riguarda la cottura ottimale dei cibi. Erano molto più usate in passato ma stanno ricominciando a essere scelte sempre più frequentemente.

Si tratta di un tipo di pentole forti e funzionali che, se curate adeguatamente, possono davvero durare per sempre, essendo fatte principalmente di ferro. In più, hanno la caratteristica di trattenere bene il calore e di ridistribuirlo in maniera uniforme. Questo le rende perfette per la cottura di vari tipi di cibo, soprattutto carne e verdure. E poi, dettaglio non meno importante, possono essere utilizzate sia sui fuochi che in forno.

Tutto ciò a patto che vengano pulite e curate adeguatamente, evitando errori che ne possano compromettere la funzionalità. Vi mostriamo, di seguito, gli accorgimenti da adottare per proteggerle e mantenerle in ottime condizioni.

Advertisement
onderkazooe2/Reddit

onderkazooe2/Reddit

Un'altra caratteristica fondamentale delle pentole in ghisa è la "stagionatura" ovvero uno strato superficiale lucido e oleoso che va mantenuto intatto e, anzi, rafforzato, cucinando cibi grassi che lo rendano sempre più antiaderente. Perché ciò accada è necessario seguire alcune dritte fondamentali. 

  • Lavare con acqua calda e sapone: a differenza di ciò che molti dicono, il detersivo può essere usato tranquillamente per lavare le pentole in ghisa. L'importante è non esagerare con le sfregature e utilizzare acqua calda e una spugna morbida e delicata. Se lavate la pentola subito dopo il suo utilizzo, rischierete molto meno di fare attaccare il cibo e di avere, conseguentemente, problemi a toglierlo. 
  • Asciugare con cura: una volta lavata, la pentola andrebbe asciugata accuratamente. Fatelo con della carta da cucina o con un canovaccio di cotone asciutto, assicurandovi di non lasciare sulla superficie una sola goccia d'acqua, perché si potrebbe creare della ruggine. 
  • Ungere dopo l'asciugatura: se davvero volete mantenere intatta la stagionatura della pentola, un trucco particolarmente indicato è quello di passare sulla superficie interna ed esterna un dischetto di cotone o un foglio di carta da cucina, imbevuto d'olio d'oliva, di semi o di cocco, in modo da farla restare un po' unta.

Advertisement
sincereish/Reddit

sincereish/Reddit

  • Non usare spugne abrasive: è assolutamente vietato utilizzare qualsiasi tipo di spugnetta ruvida o abrasiva o della lana d'acciaio che graffierebbero la pentola e rovinerebbero la strato oleoso.
  • Non lasciare in ammollo: evitate anche, categoricamente, di lasciare in ammollo le pentole in ghisa, perché la ruggine si può sviluppare velocemente e da un un momento all'altro.
  • Evitare la lavastoviglie: non mettete mai in lavastoviglie la vostre pentole in ghisa ma lavatele a mano, seguendo tutte le indicazioni fornite sopra. 

Eravate già a conoscenza dei trucchi fondamentali per la cura delle pentole in ghisa?

Advertisement