Animali di cartone: il lavoretto per bambini semplice e pieno di creatività - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Animali di cartone: il lavoretto per…
Il trucco semplice e inaspettato per appendere cornici sempre nel punto giusto utilizzando il dentifricio 12 ottimi spunti per ridipingere i mobili della cucina con stile e senza spendere troppo

Animali di cartone: il lavoretto per bambini semplice e pieno di creatività

Advertisement

Tutti abbiamo in casa qualche scatola di cartone arrivata con la posta o che conteneva qualche nostro acquisto più o meno recente, e nella maggior parte dei casi si tratta di confezioni che finiscono nella spazzatura. Eppure, con un po' di creatività possiamo usare il cartone per mille progetti, e soprattutto per tantissimi lavoretti divertenti adatti anche ai bambini.

Gli amici di Babysits, un'utile piattaforma online che permette l'interazione tra babysitter e genitori, ci hanno segnalato questo fantastico progetto per creare degli adorabili animali di cartone. È davvero semplicissimo e, con la supervisione degli adulti, diventa l'idea creativa perfetta per spiegare qualcosa in più sulle specie che esistono nei diversi ecosistemi.

Tutto ciò di cui avete bisogno è:

  • Confezioni di cartone
  • Matita
  • Forbici
  • Colori acrilici
  • Pennelli

1. Ritagliate il cartone in quadrati: sarà da questi che ricaverete le forme per le varie parti del corpo

immagine: babysits.it

2. Disegnate il corpo (testa e tronco) e per le zampe basteranno dei ritagli a forma di "U"

immagine: babysits.it

In questo caso, sono stati lavoretti che ritraggono gli animali della savana o del deserto, quindi le gambe della giraffa saranno una "U" più stretta, alta e sottile, quelle invece dell'elefante più larghe, e così via.

Il lavoretto deve spingere i bimbi a pensare alle parti più caratteristiche di ogni animale, così il collo della giraffa è lungo, il dorso del cammello ha due gobbe, e per l'elefante c'è un ritaglio in più per le grandi orecchie. 

Advertisement

Segnate anche i punti in cui corpo e zampe si incastreranno, e praticate dei taglietti (magari questo lo faranno gli adulti), e cominciate a colorare

immagine: babysits.it

Non c'è bisogno di precisione estrema, e l'esperienza sarà la miglior maestra per progettare e realizzare anche tanti altri tipi di animali.

Quanto ai colori, stendeteli una volta che avrete finito di ritagliare tutte le parti di ogni animale, e date libero sfogo alla fantasia: con le vernici acriliche e magari anche pennarelli aggiungerete tutte le macchie e striature tipiche di ciascuna specie, ma nulla vieta di inventare combinazioni di colori surreali e divertenti!

4. Quando tutti i pezzi saranno asciutti, incastrateli tra loro e date vita ai vostri animali

immagine: babysits.it

I bimbi potranno giocarci, montarli e smontarli (magari anche combinare insieme le varie parti e dar vita a creature fantastiche), e sono carinissimi anche se riposti in bella mostra su qualche scaffale!

immagine: babysits.it

Grazie ancora agli amici di Babysits per lo spunto creativo e... buon divertimento!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie