Dipingere fiori con una sola pennellata: il tutorial facile per creare quadretti strepitosi - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Dipingere fiori con una sola pennellata:…
Dite addio ai cumuli di vestiti in disordine con questi appendiabiti economici e facili da costruire Risparmia spazio con 13 trovate super-ingegnose per per rendere la casa più confortevole e ordinata

Dipingere fiori con una sola pennellata: il tutorial facile per creare quadretti strepitosi

22 Febbraio 2021 • di Angelica Vianello
1.086
Advertisement

Dipingere è un'attività estremamente rilassante: quando ci concentriamo solo su come creare forme colorate di ogni tipo riusciamo a dimenticare tante altre preoccupazioni, e il fatto stesso di realizzare un'attività, appunto, creativa ci riempie di soddisfazione a prescindere dai risultati.

A volte però l'idea di confrontarsi con la tela vuota (o foglio che sia), senza avere la minima indicazione che ci possa far orientare e ci aiuti a muovere i primi passi ci fa perdere ogni velleità artistica anche prima di cominciare. Basta però trovare il metodo giusto per iniziare, che sia semplice e intuitivo e ci permetta di ottenere risultati soddisfacenti con uno sforzo minimo. È quello del tutorial che vi riportiamo oggi, che sfrutta la tecnica "one stroke" ("una pennellata") per dar forma a bellissimi fiori con pochi gesti semplici da imitare.

Per replicare i fiori che vedete di seguito avrete bisogno di:

  • Cartoncino (nero,ma va bene qualsiasi colore vogliate)
  • Una tavolozza
  • Pennello a punta piatta e uno a sottile appuntito
  • Colori acrilici: bianco, verde, viola, giallo, marrone e arancione (potete sostituire il viola con qualsiasi altor colore vogliate per i petali dei vostri fiori)

Acquilegia

"One Stroke" significa "una pennellata", e infatti questa tecnica consiste nel dar forma a petali, foglie e gambi dei fiori con una sola pennellata ciascuno. Come ci si riesce?

Basta prelevare due colori con cui vogliamo decorare i fiori, e depositarli sulla tavolozza uno accanto all'altro, in una quantità abbastanza generosa, che subito col pennello stenderli un po' in modo da ottenere un rettangolino bicolore. Ogni volta che dovremo ricaricare il pennello di colore lo faremo passandolo qui (sempre nello stesso verso, per non mischiare i colori).

Segnate cinque strisce con la punta del pennello come fosse una stella: indicheranno la venatura centrale del petalo e anche la punta dello stesso. 

Advertisement

Ora inizia la tecnica vera e propria: partite dal centro, da un lato di una delle strisce e con un solo movimento curvo arrivate a girare il pennello in modo che si ritrovi sopra la linea colorata disegnata in precedenza. Soffermatevi appena senza staccare il pennello dal foglio e tornate alla base del petalo sull'altro lato, con un movimento speculare.

Ripetete questo movimento per ciascuno dei fiori, facendo attenzione a tenere il pennello sempre in modo che tutti abbiano lo stesso colore all'esterno (in questo caso, il bianco).

Ripassate ogni petalo una seconda volta esattamente allo stesso modo. Una volta che averte finito noterete che il centro del fiore rimane vuoto. A questo punto dovete riempire il centro, e lo si fa muovendo il pennello come se dovesse creare un cerchio ma facendo ondeggiare le setole, così da creare quel tratto increspato , quasi spumoso, che vedete in foto. Potete farlo in due riprese, prima il semicerchio superiore e poi quello inferiore.

Con il pennellino a punta finte punteggiate il centro del fiore di giallo/arancio, poi subito attorno con un colore più scuro (un ocra scuro), mescolando un po' il tutto. Puntinate di bianco la parte più esterna del pistillo e poi, con dell'arancio, tracciate delle pennellate sottili e veloci che vanno dal centro verso i fiori. 

Create poi un altro rettangolo bicolore di colore, col verde e col bianco e tracciate i gambi (un tratto dritto tenendo il pennello in modo da stendere una striscia sottile), e le foglie. Queste si fanno come il gambo ma girando il pennello più di piatto, per allargare la pennellata e ottenere la forma lanceolata.

Advertisement

Il vostro quadretto di acquilege è pronto!

Rose di macchia

In questo caso il procedimento è molto simile: dovrete però creare cinque petali più tondeggianti e dal contorno un po' più irregolare: per farlo dovete far oscillare il pennello mentre stendete il colore di ogni petalo, tenendo il colore più scuro verso il centro.

Advertisement

Le linee guida da tracciare per le foglie sono quattro e formano un quadrato: con la stessa oscillazione usata per i petali, create le foglie dal contorno frastagliato.

Per il pistillo: giallo al centro, marrone subito intorno e mescolate in modo sfumare un po' il contorno tra i due. Senza cambiare colore tracciate le pennellate sottili dal centro all'esterno e poi aggiungete punti bianchi/gialli intorno.

Advertisement

Anche gli altri fiori di questo tutorial si realizzano in modi molto simili. Guardate che belli i risultati nelle foto di seguito.

Delphinium

Tulipani

Jacaranda

Per scoprire nel dettaglio tutto il procedimento anche per questi altri fiori consultate questo video.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie