Maniglie dell’amore: i trucchi per non farle notare e qualche dritta per sbarazzarsene - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Maniglie dell’amore: i trucchi per…
5 splendide piante da appartamento che devono essere innaffiate pochissimo Eliminare i cattivi odori in bagno? Prova col trucco del fiammifero bruciato e con altri rimedi ingegnosi

Maniglie dell’amore: i trucchi per non farle notare e qualche dritta per sbarazzarsene

07 Aprile 2021 • di Marco Renzi
984
Advertisement

Le maniglie dell’amore sono l’eccesso di adipe che si forma sui fianchi, proprio al di sopra dell’osso iliaco, e le chiamiamo così perché sono accumuli di grasso facili da “afferrare”. Eliminarli richiede uno sforzo combinato tra dieta ed esercizio fisico costanti, perché purtroppo si tratta di grasso che viene bruciato solo dopo quello cosiddetto viscerale, cioè quello che si concentra all’interno della cavità addominale, e che può portare anche a gravi problemi di salute.

Se avere le maniglie dell’amore vi crea problemi a livello estetico, potete ricorrere a una serie di trucchi per mascherarle, sfruttando modelli e tessuti giusti per dissimularne la presenza.

Donne

Tendenzialmente, il corpo femminile è più stretto in vita che non sui fianchi, quindi indossare gonne o pantaloni a vita alta evita di esporre proprio quella porzione di fianchi dove ci sono le maniglie. Cingere il corpo subito al di sotto delle maniglie (in corrispondenza dell’osso iliaco) significa sottolineare il rigonfiamento che poi “trabocca” ai lati, creando quell’effetto che in inglese viene chiamato “muffin top”.

Quando provate gonne e pantaloni, fate caso a quelli che arrivano ad abbottonarsi sopra all’ombelico o che abbiano la cintura il più alta possibile, oltre che essere tagliati in modo da cingere meglio il retro (quindi arrivando abbastanza in alto) rispetto al davanti. Abiti tagliati in questo modo minimizzano la possibilità di notare i rigonfiamenti delle maniglie dell’amore, e permettono anche di indossare magari maglie, t-Shirt e maglioni più corti.

In tutti i casi in cui gonna o pantaloni non riescono a nascondere per bene le maniglie, dovrete sopperire con i top: scegliete modelli in stile impero, riprese sotto al seno e che scendono poi morbidi e svasati verso il basso, oppure camicie ampie e morbide, senza cugni che stringono in vita. Forme che ricordino kimono, poncho e tuniche sono tutti adatti, soprattutto quelli che scendono giù fino ad abbracciare i fianchi.

Quanto agli abiti, valgono considerazioni simili: tutti quelli che stringono in vita sottolineando le forme dovrebbero essere evitati, anche se molto dipende anche dal tipo di tessuto. Una scelta tranquilla sono di nuovo tuniche e abiti molto ampi, magari più aderenti attorno alle spalle e al seno, e che poi scendono allargandosi. Altrimenti, si possono scegliere modelli anche più capaci di sottolineare la sagoma del corpo, se hanno fantasie floreali anche vistose che dissimulano eventuali segni lasciati sul corpo, oppure se hanno pannelli di tessuto un po’ drappeggiati sul davanti, in modo da camuffare inestetismi.
Quanto ai tessuti: molti abiti in maglia, oppure il satin, il poliestere e l'elastam tendono ad aderire al corpo, quindi meglio evitarli, a meno che non si usi anche dell’intimo modellante.

Nello scegliere i colori di indumenti non è detto che si debba per forza intristire il guardaroba solo con capi tinta unita in blu scuro e nero: anche scegliere combinazioni di colori (o modelli color block) fate attenzione a che ci siano tonalità più scure nelle zone da nascondere e più chiare nelle altre, potrebbe essere più che sufficiente per non dover rinunciare a indumenti più vivaci.

Spesso, poi, non ci si rende conto dell’importanza dell’intimo: scegliere quello sbagliato può rovinare l’effetto persino di abiti molto costosi, e quando c’è anche da aiutarsi a camuffare un po’, è importante indossare i capi giusti. Anche in questo caso, meglio i modelli a vita alta, e della misura giusta, ovvero che non stringano troppo il corpo. A volte degli slip con elastici sottili e stretti creano rigonfiamenti anche quando non c’è eccesso di grasso!

Aiutatevi con intimo modellante, pensato proprio per scolpire il corpo camuffando la presenza di inestetismi: sotto agli abiti e alle gonne potete usare guaine contenitive sottovesti modellanti, mentre per tutti gli altri casi potete ricorrere a slip e busti contenitivi.

Bisogna fare attenzione anche con gli accessori. Le cinture sono un rischio: quelle sottili quasi sempre segnano i fianchi, quelle un po’ più alte, invece possono aiutare un po’ ma in ogni caso è bene scegliere modelli che si appoggino morbidamente sulla silhouette. Invece sciarpe lasciate pendere ai fianchi, cardigan (anche camicie) possono aiutarci a indossare anche quegli indumenti che magari segnavano troppo i fianchi. Per gli outfit sportivi o casual, non sottovalutate mai la felpa allacciata in vita.

Scegliere poi collane o orecchini vistosi è un modo per distogliere l’attenzione dai punti del corpo che non volete vengano notati troppo. E se non potete indossarne, magari al lavoro o in altri casi, potete ricorrere a scollature più ampie che modellino bene il décolleté.

Uomini

Anche per gli uomini valgono molte delle stesse considerazioni, soprattutto per quanto riguarda i pantaloni, che non dovrebbero mai essere a vita bassa per non evidenziare ciò che invece si desidera camuffare.

Un altro accorgimento importante è il modo di indossare la camicia: si tratta di un indumento necessario in tante occasioni, e che nei modelli maschili cade sempre piuttosto dritto. Cosa fare? Se potete, non infilatele nei pantaloni, ma lasciatele cadere al di fuori in modo da non far notare il rigonfiamento sopra alla cintura. In questi casi, deve trattarsi di camicie di buona fattura e magari modelli eleganti. Quando invece è necessario infilare la camicia nei pantaloni, coprite i fianchi con giacche, cardigan o blazer leggeri che calzino bene. Anche un pullover un po’ ampio e soprattutto lungo abbastanza da camuffare la zona della cintura è un ottimo alleato.

Anche le T-shirt hanno un taglio dritto, quindi dovranno essere scelte sempre un po’ più abbondanti, oppure anche queste accompagnate da una camicia aperta usata a mo’ di giacca, un blazer o un cardigan. Tuniche e modelli a kimono per il top dei vostri outfit sono altre opzioni ottime.

Quando il modello di camicia o maglietta non riesce a nascondere più di tanto, allora non attirate ulteriormente l’attenzione con colori molto sgargianti o fantasie vistose. Anche righe e stampe a quadri possono essere piuttosto rischiose.

Proprio come le donne, anche gli uomini possono beneficiare dell’intimo contenitivo: sono magliette o canottiere modellanti che aiutano proprio come succede con il busto o le guaine per le donne. Si indossano quindi soprattutto sotto a camicie o comunque in ogni caso in cui si voglia contenere grasso in eccesso e camuffare le maniglie dell’amore.

Advertisement

Gli esercizi per ridurre le maniglie dell’amore

Qualsiasi regime di esercizio fisico deve essere abbinato a una dieta adeguata, e questa cambia a seconda di età e diversi altri parametri di salute di ciascuno di noi. Va anche tenuto in conto, poi, che sebbene esistano esercizi fisici mirati per tonificare alcune parti del corpo, quando si tratta di riduzione del grasso in realtà non si può prendere di mira una zona specifica, ma si punta a ridurre l’adipe in modo uniforme e questo, se si è costanti, arriva a far sparire anche le maniglie dell’amore in tempi non lunghi.

Le maniglie dell’amore, in particolare, non rispondono immediatamente all’aumento di esercizio fisico come vorremmo, e anzi la prima riserva di grasso che viene consumata dal corpo quando si inizia una dieta abbinata al movimento è il grasso viscerale, che alcuni studi hanno indicato come più pericoloso per la nostra salute.

Ciò che quindi funziona è trovare un regime che non ci risulti impossibile da seguire a lungo termine, in modo da arrivare col tempo anche a far scomparire le maniglie insieme a tutto il resto del grasso in eccesso. E non c’è regime di successo che non comprenda anche godere di sufficienti ore di sonno ristoratore la notte e molta idratazione.

Un programma da provare prevede alternare esercizi ad alta intensità con altri invece da fare più a riposo, aumentando la durata dei primi progressivamente di settimana in settimana: si punta a un regime di esercizi di cardio che impegnino il 65-85% del battito cardiaco per almeno 30 minuti.
Ad esempio, si possono alternare vari tipi di esercizi per gli addominali quali: woodchopper, rotazioni del torso con la palla medica, medicine ball slams (che consistono nel sollevare la palla sopra la testa per poi accompagnarla velocemente a terra, accovacciandosi per farla “rimbalzare”) e gli esercizi con elastico tirato con le braccia sopra la testa, sia muovendosi di lato che avanti-indietro.

Anche trovare il programma di “circuit training” ad alta intensità da seguire più volte a settimana può aiutare molto per continuare a bruciare il giusto livello di calorie, mentre negli altri giorni si può ricorrere alla combinazione di esercizi ad alta intensità alternati a quelli più delicati. Un circuit training ad alta intensità prevede anch’esso l’alternanza di brevi sprint di esercizi cardiovascolari (jumping jack) a brevissimi periodi di riposo. Questo è un modo ideale di ottenere molti risultati in poco tempo, perfetto per quando si hanno giornate piene di impegni, adatto non solo alla palestra ma anche a casa.

Per concentrare l’azione sui muscoli obliqui però alcuni allenatori sconsigliano le flessioni laterali con pesi (quando si tiene un peso stando in piedi e ci si piega dal lato del braccio che regge il peso), preferendo invece delle sessioni di plank laterali e bicicletta (l’esercizio da fare stesi a terra, flettendo e ruotando le gambe in aria).

Un’altra filosofia, adatta a chi non vuole impegnarsi in esercizi di fitness come quelli appena descritti, è quella che prevede di assicurarsi di camminare molto ogni giorno e dormire bene la notte: 12mila passi al giorno e almeno 7 ore di sonno. Considerando come gli esercizi di ginnastica aumentino di molto l’appetito e rendano difficile aderire a una dieta, quest’ultima opzione potrebbe essere ottima per iniziare a prendersi cura di sé.

Tutte queste sono indicazioni che dovrebbero essere discusse con medici e professionisti, in modo da confermare o adattare al nostro caso specifico le condizioni ottimali, ma di certo possono dare una buona idea di quello che possiamo fare per far sparire le maniglie dell’amore!

Tags: UtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie