Scopri come usare il sapone di Marsiglia e altri metodi naturali per la cura delle piante grasse - Creativo.media
x
Scopri come usare il sapone di Marsiglia…
Ghirlande ad anello: scopri come realizzarne di bellissime per decorare la casa in autunno, e non solo Troppa polvere in casa? Liberatene con i metodi giusti

Scopri come usare il sapone di Marsiglia e altri metodi naturali per la cura delle piante grasse

09 Ottobre 2021 • di Angelica Vianello
1.029
Advertisement

Le piante succulente sono sempre più di moda: vivai e negozi ne vendono tante, perché sono belle e richiedono poca manutenzione, perfette per chi ha poco tempo e spazio da dedicare alla cura del verde. Ne esistono infinite varietà, dai cactus ai sedum, e tutte hanno il loro fascino. 

Anche queste piante, però, sono soggette all'attacco di qualche ospite indesiderato (afidi e parassiti vari), e possono beneficiare di un po' di aiuto per crescere meglio. Sapone di Marsiglia, olio di Neem e sale di Epsom, usati moderatamente e al momento giusto, possono aiutare.

immagine: Creativo

Sapone di Marsiglia

Torna utile quando notiamo cocciniglia o afidi, che non siano troppo gravi. Funziona infatti come insetticida, ed è anche un agente umettante, battericida e emulsionatore. Bisogna però aver cura di usare un sapone assolutamente puro, di origine vegetale e privo di additivi chimici o aromi. 

Quindi, contro afidi e vermi e altri insetti, grattugiate una saponetta per creare scaglie grosse e usatene una manciata per ogni litro di acqua calda, facendo sciogliere per bene, una volta ben freddo potete usarlo con una bottiglia spray sulle piante, non più spesso di una volta alla settimana quando si vede una grande presenza di insetti sulle piante. 

Olio di Neem

Un fungicida naturale, l'olio di Neem è meno tossico di tante altre varianti, e riesce a eliminare alcuni tipi di funghi che portano a diverse malattie delle piante. Spruzzatene un po' di sera, diluito in acqua, una volta a settimana o anche ogni due settimane se la pianta non è in condizioni gravi. Quando però la pianta è seriamente affetta da funghi, bisognerà cercare trattamenti che siano a base, alternativamente, di VPropiconazolo, Tebuconazolo oppure Dodina Fosetil – Alluminio.

Sale di Epsom

Il sale di Epsom è ricco di solfato di magnesio, che aiuta la fioritura e rende più vivido il verde delle piante. Torna utile quindi anche con le piante grasse, oltre a facilitare l'assorbimento di azoto, potassio e fosforo, ovvero i nutrienti fondamentali per le piante. Diluite un cucchiaio in 3,5 litri di acqua e avrete un prodotto da spruzzare sulla pianta o sul terreno, non più spesso di una volta al mese. Non fatelo se il pH del terreno è già tendenzialmente acido. Abbinate poi a un concime che abbia azoto, fosforo e potassio in egual proporzione, da somministrare secondo le indicazioni del produttore (anche diminuendo le dosi rispetto quanto indicato sulle confeziono, per evitare di rovinare le piante più deboli).

Buon giardinaggio!

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie