Allenarsi con la split routine: un modo per ottimizzare il tempo durante la settimana - Creativo.media
x
Allenarsi con la split routine: un modo…
Questa artista trasforma pezzi di legno di recupero in splendidi accessori d'arredo Potare il lillà: le dritte migliori per avere piante rigogliose

Allenarsi con la split routine: un modo per ottimizzare il tempo durante la settimana

11 Maggio 2022 • di Angelica Vianello
570
Advertisement

Sebbene tutti sappiamo che non si può prescindere dal fare un po' di attività fisica ogni giorno per mantenersi in salute, soprattutto quando si conduce una vita di tipo sedentario, è anche vero che non è facile trovare il tempo per andare a correre o andare in palestra tutti i giorni o comunque molto spesso. E magari anche quando si va, non tutti possono passarci diverse ore.

Un modo per aiutarsi a mantenere una buona abitudine ottimizzando il tempo a disposizione di settimana in settimana è provare con la cosiddetta split routine

Si tratta di suddividere le sessioni di allenamento o in modo da alternarle a giorni di riposo (la cosiddetta full body split routine) oppure in modo da allenare ogni volta solo specifiche parti del corpo. 


immagine: Pexels

Full body routine, quindi, è quella in cui ci si allena un po' più a lungo nelle giornate designate, ma si rimane a riposo nelle altre, così da permettere al corpo di riprendersi.

Ad esempio si può fare movimento (corsa, esercizi per tutto il corpo in palestra, bicicletta, nuoto, etc) solo nei giorni dispari della settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) e poi riposarsi negli altri. È il metodo migliore per chi deve cominciare a muoversi, e non ha ancora formato l'abitudine. Si inizia con sessioni di allenamento di 20 o 30 minuti per poi arrivare a un paio d'ore in modo graduale, avendo cura di scegliere attività o routine di esercizi che coinvolgano ogni volta tutto il corpo.

Gli altri tipi di split routine, invece, sono quelli che mirano ad allenare una parte diversa del corpo a ogni sessione di allenamento, prevedendo comunque dei giorni di riposo. Ad esempio, si possono fare esercizi per i muscoli della metà superiore del corpo (braccia, addominali, etc) il lunedì e il giovedì; poi si lavora sulla metà inferiore (fianchi e gambe) il martedì e venerdì, mentre mercoledì sabato e domenica rimangono di riposo. 

Se la full body routine può alla fine risultare noiosa, dato che di fatto si fanno sempre le stesse cose ogni giorno in cui ci si deve allenare, è anche possibile pensare di combinarla all'altro tipo, facendo esercizi per tutto il corpo un giorno a settimana e in altri due concentrarsi su una metà e sull'altra. C'è anche chi alterna a settimane... L'importante è sempre ricordare di fare movimento in modo equilibrato per il corpo, senza spingersi troppo oltre né perdere costanza.

Potreste quindi iniziare con gli esercizi più semplici e sicuri che si possono fare anche in casa, o meglio ancora concordare con un trainer il programma più adatto da seguire, in palestra come a casa. 

Tags: SportBenessereSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie