Occhio al prezzo: 7 tipi di alimenti su cui è possibile risparmiare

Angelica Vianello

12 Agosto 2022

Occhio al prezzo: 7 tipi di alimenti su cui è possibile risparmiare
Advertisement

Se alla base di un corretto stile di vita c'è un'alimentazione sana e genuina, fatta dunque di cibi semplici ma di buona qualità, questo non significa che per mangiare in modo sano e gustoso si debba per forza optare per i prodotti più costosi - o meglio i brand più costosi - in ogni categoria di alimenti.

A volte il packaging, l'importanza del nome dietro a un marchio famoso, e tutta una serie di lavorazioni del cibo prima che sia presentato sul mercato, ne fanno salire il prezzo in modo notevole. E di certo in alcuni casi spendere di più significa garantirsi una qualità migliore. Ma per certi tipi di alimenti si può essere anche più parsimoniosi e scegliere le alternative più economiche senza smettere mai di essere avveduti.

Advertisement

Sale da tavola

Sale da tavola

Pexels, world-it.openfoodfacts.org

Ci sono tipi di sale, come quello rosa dell'Himalaya, che sono di certo buoni, ma quanto poi a valori nutritivi e differenza di gusto sul piatto finito, non sempre sono così diversi. O almeno, non così tanto da giustificare il prezzo molto più alto. Per quanto riguarda quelli aromatizzati con spezie, poi, in tantissimi casi ci vuole davvero poco per prepararne da soli un po' (molto meno di una confezione intera) con ingredienti facili da reperire... E non ci saranno nemmeno sprechi.

Commons Wikimedia

Quando si parla di confezioni di alimenti che rimangono con noi a lungo, a volte ben oltre la data di scadenza, ci sono di certo le spezie. Magari capita la volta che ce ne serve una particolare e se ne compra una confezione, per poi dimenticarla per anni, e nel frattempo quella perde il proprio gusto.

Meglio razionalizzare gli acquisti, riducendosi a pochi tipi che davvero si usano più spesso e magari comprarli in quantità maggior da sfuse, nei mercati, o in confezioni più grandi in certi supermercati. Potreste sempre dividere la spesa poi con amici e parenti.

Advertisement

Bustine per alimenti

Bustine per alimenti

le_artista/Reddit

Sono oggetti usa e getta, anche perché per riutilizzarli senza rischi di contaminazioni e batteri bisogna lavarle proprio per bene (non che sia impossibile, solo fastidioso). Quindi l'unica cosa di cui bisogna preoccuparsi è che davvero la chiusura funzioni, e se ci riesce una marca un po' meno costosa, tanto meglio.

Mix di farine

Mix di farine

Pexels, world-it.openfoodfacts.org

Crepes, pancake, muffin, torta, pizza e via dicendo: per ogni tipo di preparazione dolce o salata a base di farina più lievito/amido e simili esistono i mix con dosi già pronte e mescolate insieme.

Sono comodi e sfiziosi, ma costano molto più che comprare farina, lievito e amido separatamente. E dato che poi a casa bisogna solo mescolare le polveri insieme... È difficile dire che facciano davvero risparmiare tempo.

Frutta tagliata e confezionata

Frutta tagliata e confezionata

Commons Wikimedia, world-it.openfoodfacts.org

Altro caso in cui la fretta e la comodità spingono a spendere di più, quando davvero non ce ne sarebbe bisogno: la frutta tagliata e confezionata costa molto di più perché deve essere fresca, in certi casi scongelata poco prima di essere preparata. Per poca frutta, poi, si usa una montagna di plastica, e l'ambiente di certo non ringrazia. Meglio scegliere un solo tipo tra quella sfusa, ed ecco che si ha comunque la razione giornaliera.

Advertisement

Cereali da colazione

Cereali da colazione

pxhere.com

Occhio alle tabelle nutrizionali: packaging, design e brand alzano i costi, e magari quelli che preferiamo hanno anche un sacco di zuccheri o grassi in più delle versioni meno costose. Controllate quindi i valori di quelli della marca cosiddetta "bianca" del supermercato dove acquistate, potrebbero essere non solo più economici ma anche più salutari. E se il gusto vi piace comunque, potrebbero diventare la vostra nuova abitudine.

Legumi e cereali

Legumi e cereali

pxhere.com

Altro caso in cui, controllando valori nutrizionali, si può scoprire che un brand spesso ignorato è altrettanto valido di uno più conosciuto, e spesso più costoso. Che siano secchi o in barattolo, vale la pena controllare varie opzioni.

Come negli altri casi menzionati, a decidere in ultima analisi è sempre - anche - il gusto personale, ma almeno alla fine la vostra scelta sarà di certo del tutto informata!

Advertisement