x
Polvere sotto al tappeto: scopri come…
Bucato profumato a lungo? È facilissimo con questo spray per lo stiro fai-da-te Candeggina delicata: scopri perché è meglio per il tuo bucato

Polvere sotto al tappeto: scopri come liberartene in modo pratico e infallibile con questi trucchi

08 Ottobre 2022 • di Laura Ossola
2.701
Advertisement

Caldi, morbidi e colorati, i tappeti sono tra i complementi più amati e utilizzati per dare un tocco finale all'arredamento e rendere la nostra casa più calda, accogliente e ricca di personalità. A pelo lungo o corto, grandi a coprire tutto il pavimento oppure piccoli e posizionati strategicamente solo dove servono, di tappeti se ne trovano davvero per tutti i gusti e sono presenti nella maggior parte delle nostre case

Ma siamo davvero sicuri di essere capaci di pulirli bene? I tappeti sono infatti un vero e proprio ricettacolo di sporcizia e soprattutto di polvere, che potrebbero presto farci pentire del nostro acquisto. Se prediligere i tappeti a fibre corte, pur costringendoci a rinunciare a un po' di sofficità, ci permette di limitare l'accumulo di polvere, ci sono anche altre cose che possiamo fare quotidianamente per non rinunciare alla loro colorata personalità. Scopriamole insieme con il tutorial di una governante professionista. 


1. L'aspirapolvere

La governante professionista @tidycademypro su TikTok spiega che la prima cosa da fare è sicuramente rimuovere la polvere presente sul tappeto utilizzando un'aspirapolvere o un battitappeto. Questa operazione andrebbe effettuata tutti i giorni o a giorni alterni, con un aspirapolvere che abbia la potenza adeguata ad aspirare attraverso le fibre. 

Se però volete accertarvi che anche la polvere penetrata più in profondità venga rimossa, potete lavare il tappeto una volta a settimana (ad esempio i tappeti del bagno e della cucina sono solitamente di dimensioni ridotte e possono essere messi facilmente in lavatrice). Se il tappeto è molto grande e difficile da spostare, potete effettuare una pulizia da un professionista una volta ogni uno o due anni.

2. Sotto il tappeto

La governante ricorda poi a chiunque si occupi della pulizia della casa che, se si vuole essere certi che la polvere non si ripresenti dopo pochi minuti dalla pulizia, è necessario fare qualcosa in più. Perché la casa possa davvero considerarsi pulita, infatti, è importante che il tappeto, se non si trova sotto mobili troppo pesanti e non è troppo ingombrante sia arrotolato e messo in un angolo, per poter pulire anche il pavimento che copre. 

Nel suo breve video la giovane invita a non essere pigri: è importante che anche il pavimento sotto il tappeto sia pulito con aspirapolvere e lavato, come tutto il resto del pavimento della casa! Voi come fate le pulizie, girando intorno al tappeto o sollevandolo?

Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie