Lavastoviglie: 10 motivi per cui la usiamo nel modo sbagliato secondo gli esperti

Laura Ossola

14 Dicembre 2022

Lavastoviglie: 10 motivi per cui la usiamo nel modo sbagliato secondo gli esperti
Advertisement

Inventata per evitare che le stoviglie venissero danneggiate dai lavapiatti, la lavastoviglie è ormai diventata immancabile nelle nostre cucine; chi mai potrebbe affrontare con serenità un grande pranzo con amici o parenti con la consapevolezza di dover poi lavare tutto? Probabilmente nessuno. Oltre ad alleggerire le nostre fatiche, inoltre, ci permette anche di ridurre i consumi di acqua. Ma se oggi è uno degli elettrodomestici più usati e diffusi nelle nostre case, spesso e volentieri incappiamo in tanti piccoli errori di utilizzo che ci portano a rovinare le stoviglie o a ridurne le prestazioni.

Come fare allora per sfruttare la nostra lavastoviglie al meglio? Vi elenchiamo 10 motivi per cui sbagliamo a usarla , per ottimizzare il suo utilizzo.

Advertisement

1. La posizione

1. La posizione

Creativo

Il primo errore che commettiamo nell'uso della lavastoviglie è nell'installazione: essendo un elettrodomestico che emette calore, infatti, sarebbe preferibile posizionarla distante dal frigorifero o dal freezer, così come si fa con il forno. L'accostamento di elettrodomestici che emettono calore ad elettrodomestici che raffreddano costringe infatti entrambi a lavorare maggiormente per mantenere costanti le temperature, aumentando i consumi di elettricità.

2. Prelavaggio

2. Prelavaggio

Creativo

Sciacquare i piatti prima di metterli nella lavastoviglie è una pratica che dovrebbe essere stata abbandonata da tempo. Le lavastoviglie moderne garantiscono infatti prestazioni ottimali anche in caso di stoviglie molto sporche; molte sono inoltre dotate di sensori che permettono la calibrazione del lavaggio in funzione della sporcizia. Il prelavaggio dei piatti è dunque un inutile spreco di tempo, fatica, acqua ed elettricità. Molto meglio rimuovere i residui solidi e mettere le stoviglie direttamente nell'elettrodomestico.

3. Caricamento

3. Caricamento

Creativo

Anche il caricamento influisce sulla correttezza di utilizzo. Un carico effettuato nel modo corretto permette infatti di lavare più stoviglie contemporaneamente riducendo il numero di lavaggi ed evita di trovare residui di sporcizia al termine del ciclo. Iniziare dunque con le stoviglie più ingombranti, proseguendo poi con i pezzi più piccoli per occupare tutto lo spazio disponibile. Le posate vanno inserite nell'apposito cestello con il manico rivolto in basso per garantire una migliore pulizia. Infine è necessario accertarsi che gli spruzzatori siano liberi e possano ruotare affinché l'acqua raggiunga tutti le stoviglie. 

4. Brillantante e sale

4. Brillantante e sale

Creativo

Il brillantante aiuta a ridurre la tensione superficiale dell'acqua garantendo una migliore asciugatura delle stoviglie al termine del ciclo ed evitando la formazione di macchie e l'asciugatura manuale. Il sale è invece fondamentale per addolcire l'acqua ed evitare le macchie di calcare sulle stoviglie ma anche gli accumuli di calcare all'interno delle tubature, che alla lunga potrebbero danneggiarsi costringendovi a costosi interventi di riparazione. 

5. Modalità ECO

5. Modalità ECO

Creativo

Le lavastoviglie di ultima generazione hanno un programma ECO che permette di ottimizzare i consumi garantendo comunque il massimo delle prestazioni. Il consiglio è quello di utilizzare sempre questa modalità lavando eventualmente a mano le pentole che risultano più sporche e che temiamo potrebbero non uscire pulite da un lavaggio in lavastoviglie.

6. Pulizia

6. Pulizia

Creativo

Anche la lavastoviglie necessita di essere pulita regolarmente. Ricordiamoci di effettuare periodicamente un ciclo di pulizia senza trascurare filtri e guarnizioni in gomma, dove si possono facilmente accumulare residui di sporcizia che permettono anche la proliferazione di muffe. Per la pulizia potete effettuare un lavaggio a vuoto ad alte temperature versando sul fondo della lavastoviglie 100 gr di bicarbonato oppure un litro di aceto bianco o ancora il succo di limone

7. Sporcizia

7. Sporcizia

Creativo

Quando caricate la lavastoviglie cercate di fare in modo che il livello di sporcizia sia lo stesso; se non fate attenzione, infatti, rischiate di riporre nello stesso ciclo di lavaggio stoviglie che richiedono un lavaggio più approfondito e stoviglie per cui invece sarebbe sufficiente un ciclo breve. Come per la lavatrice, il consiglio è quello di dividere le stoviglie in base al grado di sporcizia, in modo da evitare di dover rilavare le stoviglie più sporche.

8. Stoviglie sbagliate

8. Stoviglie sbagliate

Creativo

Ci sono stoviglie che non possono essere lavate in lavastoviglie; se non volete rischiare di doverle sostituire prima del tempo, ricordatevi di preferire il lavaggio a mano. Alcuni esempi sono gli utensili in legno, i contenitori in alluminio, i misurini e le caraffe graduate con le tacche impresse a stampa, i bicchieri in cristallo, le bottiglie, gli oggetti in rame e stagno. Controllate comunque sempre che sia presente il simbolo della lavastoviglie e nel dubbio lavate a mano. Allo stesso modo è meglio evitare di lavare in lavastoviglie contenitori da buttare: sarà sufficiente vuotarli completamente e sciacquarli rapidamente sotto acqua corrente.

9. Detersivo

9. Detersivo

Creativo

La scelta del detersivo può tradursi in un grande spreco, oltre a rovinare potenzialmente il vostro elettrodomestico. Preferite i detersivi ecologici e in polvere; se ne avete voglia potete facilmente e rapidamente realizzarne uno con il fai da te: vi basteranno bicarbonato di sodio e sapone di Marsiglia in proporzione 2:1. Per il brillantante potete invece utilizzare 15 gr di acido citrico sciolti in 100 gr di acqua.

 

10. Chiusa se non utilizzata

10. Chiusa se non utilizzata

Creativo

Quando la lavastoviglie non è in funzione, infine, vi consigliamo di lasciare lo sportello socchiuso, in modo da garantire la circolazione dell'aria e permettere ai diversi componenti di asciugarsi adeguatamente. Questo discorso vale soprattutto per le guarnizioni in gomma, che sono molto delicate e sono facilmente soggette all'accumulo di sporcizia e alla conseguente proliferazione di muffe.

E voi, quali e quanti di questi errori commettete nell'uso della lavastoviglie?

Advertisement
Advertisement