Organizzazione: come migliorarla sostituendo le cattive abitudini con le buone

Laura Ossola

11 Gennaio 2023

Organizzazione: come migliorarla sostituendo le cattive abitudini con le buone
Advertisement

L'organizzazione è una caratteristica fondamentale nella buona riuscita di qualsiasi progetto, dal più semplice e quotidiano fino al più complesso. Per questo è importante che anche le nostre case siano organizzate alla perfezione, per creare i presupposti affinché la nostra vita e i nostri progetti scorrano fin da subito sui binari giusti. Ma siamo proprio sicuri che la nostra casa sia organizzata al meglio? La risposta potrebbe sorprendervi: talvolta crediamo di avere attuato la migliore organizzazione possibile, ma basta provare a cambiare prospettiva per rendersi conto che alcune cose possono essere fatte ancora meglio.

Come fare dunque perché le nostre buone abitudini migliorino le nostre case e la nostra vita? Vi diamo di seguito qualche suggerimento per iniziare.

Advertisement

1. Organizzare e riordinare in più fasi

1. Organizzare e riordinare in più fasi

Pexels

L'entusiasmo dell'inizio può portare facilmente a voler riorganizzare tutta la casa in una volta sola, ma sarebbe meglio evitare di iniziare qualcosa che non si è sicuri di portare a termine. L'interruzione può portare infatti molto facilmente a rinunciare al programma prima della sua conclusione. Sarebbe preferibile allora suddividere la casa in settori e dedicarsi a un settore alla volta, magari cominciando proprio da quello che più ci dà fastidio. In questo modo potremo costantemente apprezzare il miglioramento della nostra organizzazione e facilitarci nel mantenimento dell'impegno preso. 

2. Fare una ricerca prima di cominciare

2. Fare una ricerca prima di cominciare

Creativo

Prima di procedere con l'organizzazione dei propri spazi è importante avere la certezza di dove andranno a finire gli oggetti che scarteremo. Informiamoci dunque sulle possibili destinazioni di ciò che non ci serve più: la discarica, il riciclo o il riuso. Se i nostri oggetti possono essere riutilizzati come tali, occupiamoci di capire se vogliamo donarli o venderli e cerchiamo associazioni, organizzazioni o persone che possano beneficiare della nostra donazione oppure dei possibili canali di vendita (app o siti web, gruppi social, negozi dell'usato). Questa domanda dovrebbe farci da guida anche nell'acquisto: meglio preferire oggetti che si possano riciclare o riutilizzare piuttosto che oggetti che inevitabilmente finiranno in discarica.

Advertisement

3. Fare acquisti in casa prima che in negozio

3. Fare acquisti in casa prima che in negozio

Creativo

Quando pensate di avere necessità di qualcosa di nuovo fermatevi a riflettere prima di andare a comprarlo. Magari avete già quello stesso oggetto in casa ma ve ne siete dimenticati; potreste ritrovarlo in fondo a un cassetto o a un armadio oppure in cantina. Magari invece avete qualche oggetto simile che può facilmente essere riadattato a quello scopo. Questo modo di procedere vi aiuterà non solo a risparmiare su una spesa inutile, ma anche a migliorare la vostra organizzazione, in quanto avrete meno cose cui trovare una destinazione. 

4. Mettere via le cose dopo averle usate

4. Mettere via le cose dopo averle usate

Creativo

Può sembrare banale, ma il disordine inizia proprio dalla decisione di ritardare il riponimento degli oggetti che abbiamo finito di usare. Se prendiamo l'abitudine di non lasciare in giro ciò che non dobbiamo usare più, anche l'organizzazione della casa risulterà più semplice e immediata.

5. Non acquistare troppi contenitori

5. Non acquistare troppi contenitori

Creativo

Spesso acquistiamo contenitori prima di avere compreso quanti ce ne servono e gli oggetti che dobbiamo inserirvi. In cucina per esempio mettere tutti i prodotti che acquistiamo nei contenitori trasparenti potrebbe essere controproducenti ai fini organizzativi: innanzi tutto se gettiamo via l'involucro originale rischiamo di perdere importanti informazioni su composizione, ingredienti, modo d'uso e scadenza dei prodotti; la luce e il calore potrebbero inoltre deteriorare i nostri cibi prima del tempo. L'acquisto di un cestino o di una scatola solo per la loro attrattiva estetica, inoltre, rischia di creare ulteriore confusione in casa, perché potremmo non sapere poi come sfruttarli a dovere. E ricordiamo di mettere sempre le etichette a ogni contenitore, in modo da sapere sempre cosa cercare e dove.

Advertisement

6. Pensare all'organizzazione come a uno stile di vita

6. Pensare all'organizzazione come a uno stile di vita

Pexels

L'organizzazione non è solo un insieme di compiti da svolgere correttamente, è una vera e propria condizione mentale. Essere organizzati vi permetterà infatti di vivere pienamente altre aree della vostra vita, che normalmente la disorganizzazione compromettere. Ad esempio potrete godervi del tempo con i vostri figli invece di trascorrere il fine settimana a riordinare, oppure potrete concedervi una serata con gli amici invece di restare a casa per fare tutto ciò che avete tralasciato. Questo vale naturalmente a tutti i livelli: una casa più organizzata rende più snelle le pulizie e tutte le altre incombenze quotidiane, l'organizzazione mentale vi permette di riflettere meglio sui vostri valori, i vostri obiettivi e le strategie per raggiungerli, l'organizzazione di un budget vi aiuta a gestire con più facilità le vostre finanze

Che aspettate allora, prendete carta e penna, scegliete quale sia la cosa più urgente e cominciate!

Advertisement