Le dritte più utili per pulire e sanificare i condizionatori, per usarli in tutta sicurezza - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le dritte più utili per pulire e sanificare…
Letto contenitore: 10 idee ingegnose per assemblarne uno in casa in tutta comodità 10 decorazioni semplici ma incantevoli da realizzare riciclando il legno di mare o il legname di recupero

Le dritte più utili per pulire e sanificare i condizionatori, per usarli in tutta sicurezza

Di Angelica Vianello
15.872
Advertisement

Con le temperature cocenti dell’estate aumenta vertiginosamente l’uso dei condizionatori in tantissime case e uffici. 

Alla luce però delle preoccupazioni di sanificazione degli ambienti, ormai divenute parte della routine quotidiana di tutti, è bene conoscere una serie di consigli utili per la manutenzione e pulizia dei condizionatori. Si tratta di regole semplici e linee guida stilate dall’Iss dalla Società italiana di medicina ambientale, che è bene tenere a mente per assicurare l’uso sicuro di questi elettrodomestici.

Prima di accendere l’impianto

immagine: Wikimedia

La Società italiana di medicina ambientale raccomanda, in tutti gli ambienti di piccole o medie dimensioni (quali anche negozi, ambulatori o uffici), di lavare i filtri degli split con acqua e sapone liquido.

Quanto invece alle parti esposte di questi filtri, si consiglia di usare un prodotto igienizzante

Una volta che tutte le parti dei filtri sono perfettamente asciutte, vanno riposte nei loro alloggiamenti, per poter utilizzare il condizionatore.

Griglie di ventilazione

immagine: rockriver/Flickr

L’Iss consiglia di pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75%.

Advertisement

I motori esterni e gli impianti canalizzati o multizona

Nella maggior parte dei casi i motori si trovano su balconi, terrazzi, tetti oppure a terra, esposti dunque a tutti gli agenti atmosferici e inquinanti. Per questo, dovrebbero essere sanificati periodicamente, ma si tratta di un’operazione che è meglio affidare a tecnici specializzati.

In particolare, si consiglia di verificare che i tecnici impieghino, per la sanificazione, sia una tecnologia a shock termico per iniezione e contemporanea aspirazione di vapore ad alta temperatura e pressione. Questo è un consiglio che si estende anche agli split o radiatori con evidenti segni di degrado, sporcizia (o anche in caso di presenza di polveri, incrostazioni e muffe)

Anche se per caso nei vostri ambienti fosse installato un impianto canalizzato o multizona, si raccomanda comunque un’intervento di sanificaziona da parte di personale esperto, da realizzare prima di utilizzare il sistema. 

Flusso d'aria e umidità

immagine: wikimedia

Tra le linee guida indicate, c'è la raccomandazione di aprire le finestre di casa per qualche minuto più volte al giorno, oppure di sfruttare sistemi di ventilazione meccanica che però sappiano anche filtrare l'aria esterna in entrata.

Quanto al posizionamento degli split dei condizionatori, è sempre meglio evitare che siano diretti verso le persone, con un flusso di aria dall'alto verso il basso. Le griglie esterne, infatti, dovrebbero essere direzionate verso l'alto.

I tassi di umidità consigliati, inoltre, dovrebbero essere controllati con un igrometro: l'ideale è un valore tra il 50% e il 70% in estate e 40% e il 60% in inverno.

 

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie