La tecnica semplice, casalinga ma efficace per costruire una tenda improvvisata - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La tecnica semplice, casalinga ma efficace…
12 trovate facili e strepitose per per rivestire le pareti di casa con le piastrelle adesive 6 progetti creativi e fai-da-te per realizzare incantevoli decorazioni di ispirazione vintage

La tecnica semplice, casalinga ma efficace per costruire una tenda improvvisata

Advertisement

Durante un'escursione, magari in montagna o al mare, oppure in occasione di un pic-nic, avere un riparo dal sole o dalla pioggia da montare e smontare facilmente è comodo. Un'idea è portare con sé una tenda da campeggio, ma per far fronte a un'emergenza è utile sapersela cavare anche con una tecnica più rudimentale, che magari poi possiamo sfruttare per divertimento in giardino o durante una semplice gita fuori porta.

Servono solamente due grandi teli di plastica, quattro pali, pietre e molta corda.

1. Cercate il punto migliore

immagine: doityourself.com

Cercate un punto in cui il terreno sia piano, con poche pietre piatte sul suolo. Poiché bisogna sfruttate anche alberi, meglio controllare prima che siano ben solidi e senza rami secchi che rischiano di cadere sulla tenda. Se si tratta di una sistemazione per passare la notte, e c'è anche rischio di piogge, meglio se il terreno è leggermente inclinato, in modo che l'acqua non si fermi nella tenda.

In ogni caso, un terreno appena umido è utile per evitare di respirare troppa polvere nella tenda stessa.

2. Legate le corde e costruite la tenda

immagine: doityourself.com

Passate la corda attorno ai tronchi di diversi alberi e poi fate un nodo. L'altezza cui dovrà essere tesa la corda deve essere tale da far si che il telo tocchino e si appoggino solo un po' al terreno, senza che si possano creare correnti d'aria in basso. Quando avrete legato la corda, pulite l'area esatta in cui cadrà la tenda da tutto ciò che può darvi fastidio quando vi stenderete o siederete al suo interno.

Da qui in poi è davvero un metodo intuitivo: sistemate uno dei due teli a terra, farà da pavimento. Usate qualche masso per tenerlo fermo e teso. Posate l'altro telo a cavallo della corda tesa, come se doveste stendere un lenzuolo, e poi allargate i due lati che scenfono a formare un tetto sufficientemente grande da potervi accomodare all'interno, poi tendete queste pareti posando altre pietre sui lembi che toccano terra. Se per caso avete paletti, sono preferibili per dare maggior stabilità alla tenda stessa.

Create poi una piccola barriera attorno tenda, accumulando un po' di terra: sarà un cordolo che aiuterà a tenere l'acqua lontana dalla struttura in caso di pioggia leggera.

Advertisement

Eventuali problemi

Nel caso in cui, per esempio, vi trovaste con un solo telo e voleste creare un riparo simile, dovrete tendere la corda più vicina al suolo, in modo che possiate ripiegarne una parte da usare come pavimento. Oppure potreste sfruttare un ramo basso ma robusto allo stesso modo.

In caso vogliate provare ad usare questi metodi nella natura al posto di tende da campeggio vere e proprie, è bene prima fare qualche "prova" in giardino... e magari sarà anche l'occasione per divertirsi con tutta la famiglia!

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie