Il tutorial per preparare un detergente fai-da-te per pulire il marmo: l'alternativa economica e casalinga - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il tutorial per preparare un detergente…
15 fantastici tavolini e console per arredare con gusto il retro dei divani Il metodo semplice e veloce per modellare splendide rose con le foglie autunnali

Il tutorial per preparare un detergente fai-da-te per pulire il marmo: l'alternativa economica e casalinga

Advertisement

I ripiani in marmo in cucina, nel bagno o in altre stanze di casa sono di certo dettagli di pregio che meritano di essere valorizzati e preservati nel modo giusto. In commercio si trovano diversi ottimi prodotti specifici lavare il marmo, efficaci contro lo sporco ma meno aggressivi dei detergenti e sgrassatori generici che possono essere usati per la maggior parte delle superfici.

Può però capitare di non poter ricorrere a questi detersivi per il marmo, e allora torna utile sapere come preparare un detergente fai da te, per il quale servono ingredienti che molto probabilmente abbiamo già a portata di mano.

Cosa occorre

immagine: Pixabay
  • Mezzo litro di acqua
  • 1 o 2 gocce di detergente per piatti delicato (che sia privo di acidi troppo forti o alcali concentrati)

Ingredienti opzionali. Un'avvertenza: per i prodotti fai da te si consiglia di usare solo acqua e sapone come indicati sopra, ma potreste provare ad aggiungere gli ingredienti indicati di seguito magari su porzioni di marmo meno in vista, per controllare che effetto abbiano sulle superfici.

  • Alcol denaturato (o isopropilico): aggiungerlo significa poter sgrassare meglio lo sporco, e in genere si indica di utilizzare una quantità che sia poco meno della metà dell'acqua
  • Olio essenziale: per mezzo litro di acqua potete usare 15-20 gocce (o anche meno) di olio essenziale nella profumazione che preferite

Come procedere

immagine: Pxhere

Mescolate acqua e sapone finché non si formano le bolle, il che indica che i tensioattivi sono stati, appunto, attivati.

Potete dunque travasare il tutto in una bottiglia spray e lavare le superfici strofinando con un panno morbido, per poi asciugare il tutto con un altro panno morbido (magari scamosciato), oppure bagnare il panno morbido in un secchio o bacinella pieni del prodotto, che poi sciacquerete e asciugherete immediatamente con il panno scamosciato.

Attenzione: l'uso prolungato dell'acqua insaponata può, a lungo andare, opacizzare la superficie del marmo, quindi in genere si consiglia di non usare sempre e solo questo tipo di metodo casalingo per pulire il marmo, ma ricorrere anche ai prodotti specifici.

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie