6 tecniche fai-da-te facili ed economiche per pulire l'argento e farlo brillare come nuovo

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

01 Ottobre 2020

6 tecniche fai-da-te facili ed economiche per pulire l'argento e farlo brillare come nuovo
Advertisement

Avere oggetti d'argento con cui imbandire la tavola per occasioni importanti, da esibire nelle vetrine o gioielli cui teniamo particolarmente significa che, per goderne al meglio, periodicamente ci si deve preoccupare di pulirli, eliminando la patina che il passare del tempo lascia su di loro e tornare a farli brillare come nuovi.

Esistono molti prodotti specifici adatti, e magari per i pezzi di magior pregio si preferisce ricorrere all'esperienza di professionisti del settore, ma in tutti gli altri casi possiamo usare alcuni metodi casalinghi davvero facili ed economici.

Advertisement
pixnio.com

pixnio.com

  1. Bicarbonato di sodio: mescolatene un po' insieme a qualche cucchiaio di acqua fino ad avere una pasta morbida da sfregare sull'oggetto. Potete aiutarvi con panni morbidi e asciutti. Poi sciacquate con acqua rimuovendo ogni residuo di bicarbonato e tamponate per asciugare con un panno asciutto.
  2. Alcol isopropilico: è perfetto nel caso di piccole striature, puntinature o altri problemi sulla superficie dell'oggetto. Mescolate quattro parti di acqua e una di alcol, inumiditeci un panno e strofinate con delicatezza sull'area da pulire. Asciugate con un altro panno asciutto.
  3. Dentifricio: usate dentifrici che non abbiano componenti gel, quindi preferite quelli organici, e usatene piccole quantità da spargere con panni morbidi (microfibra o flanella). Sciacquate la superficie con acqua tiepida e asciugate subito con un altro panno, tamponando con gentilezza.

Advertisement
Commons Wikimedia

Commons Wikimedia

  • 4. Aceto: anche da solo o mescolato all'acqua, si può usare come il bicarbonato di sodio, oppure vi si possono immergere gli oggetti più piccoli.
  • 5. Alluminio e aceto: prendete una teglia di vetro o alluminio, foderate il fondo con alluminio da cucina, con il lato lucido verso l'alto,  e poi versateci una parte di aceto e quattro di acqua. Fate arrivare il liquido a bollore, immergeteci l'argenteria per cinque minuti, poi sciacquatela accuratamente e asciugate con un panno morbido.
  • 6. Detersivo per bucato: il detergente in polvere per bucato è un'altra soluzione d provare. Foderate una ciotola con pellicola di alluminio, riempite il tutto con acqua calda, fateci sciogliere un cucchiaio di detersivo, e immergete per un minuto i pezzi di argento. Dopodiché sciacquate e fate asciugare all'aria.

Se non siete sicuri dell'efficacia di questi metodi, provate prima con qualche posata o altro oggetto cui tenete di meno, o testate il metodo su una piccola porzione meno visibile. Buon lavoro!

Advertisement