Le dritte più utili per usare e mantenere al meglio il vostro aspirapolvere - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le dritte più utili per usare e mantenere…
Come trasformare gli oggetti di scarto in accessori utilissimi: 6 dritte economiche Ridipingere i mobili della cucina: l’idea economica per trasformare il look di tutta la stanza

Le dritte più utili per usare e mantenere al meglio il vostro aspirapolvere

16 Febbraio 2021 • di Angelica Vianello
857
Advertisement

Per quanto ci si possa impegnare con scopa e panni elettrostatici per pavimenti, la pulizia garantita da un'aspirapolvere è sempre di gran lunga maggiore. Soprattutto quando si hanno animali domestici in casa, questo elettrodomestico diventa davvero indispensabile. 

Se però non vengono utilizzati e mantenuti a dovere, si finisce per impedire il loro corretto funzionamento, con due spiacvoli conseguenze: puliranno meno, costringendoci a passare molto più tempo per avere lo stesso risultato di prima, e soprattutto finiranno per rompersi e necessitare riparazioni talvolta anche piuttosto costose. Basta però avere un po' di attenzione e si potranno evitare spese inutili, garantendo la massima efficienza dell'aspirapolvere.

Manutenzione

immagine: Pinterest

In realtà, la cosa da fare periodicamente, senza mai rimandare a lungo, è una sola: pulire i filtri. Anche, ovviamente pulire le varie parti smontabili e serbatoi vari è importante (e ci aiuta a evitare cattivi odori durante il funzionamento dell'elettrodomestico), ma se il filtro non viene pulito e, quando arriva il momento, sostituito, l'apparecchio si surriscalderà e finirà per rovinarsi in modi a volte difficili da riparare, o comunque costosi.

Soprattutto nei modelli che dominano il mercato, ovvero quelli senza sacchetti di raccolta ma con serbatoi da svuotare, il filtro deve essere pulito per bene periodicamente. Se la usiamo molto di frequente, quindi, dobbiamo ricordare che dopo ogni utilizzo o poco meno bisogna estrarre il filtro e far cadere tutta la sporcizia sbattendolo un po' contro le pareti del secchio dell'immondizia. Una volta a settimana o un paio d volte al mese, però, bisogna anche aspirare via lo sporco dal filtro stesso, e il modo migliore è con quegli aspirapolveri usati nei garage o per pulire la cenere delle stufe. 

Quanto ai modelli con sacchetti, non aspettate che siano stracolmi e svuotateli e cambiateli periodicamente.

L'uso consigliato

immagine: Pxhere
  • Per evitare il sovraccarico di lavoro tutto in un'occasione, passate l'aspirapolvere (dopo aver spazzato, se necessario) due volte a settimana nelle aree più trafficate, e una sola volta nelle altre.
  • Passate più volte e lentamente sulla stessa area in tutte le direzioni, soprattutto nel caso di tappeti e moquette. Quando si va troppo veloci si rischia di far alzare la polvere più che aspirarla.
  • Accertatevi di usare i filtri giusti, di tipo HEPA che rimuovono le particelle più piccole e gli allergeni. Anche i sacchetti scadenti e troppo economici non trattengono tutto lo sporco e gli allergeni, finendo per rovinare l'apparecchio ed essere nocivi per la salute.
  • Nel caso di allergie meglio preferire un'aspirapolvere che abbia la camera d'aspirazione perfettamente sigillata in modo che davvero tutto lo sporco passi solo per il filtro.
  • Quando notate qualche fessura o giunture allentate, non aspettate troppo prima di far sistemare l'apparecchio.

Con qualche "fastidio" più frequente ci si può evitare di dover correre nei centri assistenza e sborsare grandi quantità di denaro per riparazioni costose!



Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie