Come si costruisce e a cosa serve un barattolo della calma montessoriano - Creativo.media
x
Come si costruisce e a cosa serve un…
Cucina in disordine? Trova spazio a tutto con queste trovate creative Primavera in giardino: tutte le attività da sbrigare per prenderci cura degli spazi verdi

Come si costruisce e a cosa serve un barattolo della calma montessoriano

21 Aprile 2021 • di Angelica Vianello
5.014
Advertisement

La capacità di gestire le proprie emozioni è un’abilità che si sviluppa nel tempo, ed è importante che anche ai bambini vengano forniti i giusti strumenti per controllare le proprie emozioni. Non solo gli adulti, infatti, sono preda di stress, rabbia o ansia: anche i piccoli devono farci i conti, e un modo creativo e utile per riuscirci può essere ricorrere al barattolo della calma, uno strumento ispirato al metodo montessoriano.

Maria Montessori è una delle figure più note nell’ambito della pedagogia, e il suo approccio teso a responsabilizzare i bambini rendendoli consapevoli delle loro azioni è diffuso in tutto il mondo. Saper gestire rabbia e stress è fondamentale per sviluppare una personalità equilibrata, e il barattolo della calma fornisce lo strumento per placare gli accessi di ansia o ira dei piccoli, spostando la loro attenzione sul fluire rilassante dei materiali al suo interno.

Non si tratta, quindi, di una forma di punizione: al contrario, è un oggetto che aiuta i piccoli - ma anche gli adulti! - a liberare la mente da tutti i pensieri che contribuiscono a far perdere il controllo. Una mente sgombra da pensieri negativi promuove il rilassamento e concilia uno stato d’animo sereno, ovvero una condizione che permette agli educatori di ragionare insieme ai bambini sulle ragioni scatenanti dell’episodio di rabbia o pianto.

Come si costruisce il barattolo della calma

immagine: pixabay

Il barattolo della calma può essere facilmente realizzato in casa, con metodi leggermente diversi tra loro a seconda degli ingredienti scelti: si tratta di piccole variazioni, per personalizzare un po’ il risultato finale in modo che sia davvero capace di attirare l’attenzione dei piccoli.

Ingredienti

Per costruire un barattolo della calma avrete bisogno di:

  • Un contenitore trasparente: può essere un barattolo o bottiglia di vetro o di plastica.
  • Acqua calda.
  • Una ciotola per mescolare i vari ingredienti. Meglio se dotata di un beccuccio per versare tutto più facilmente nel contenitore. Altrimenti, aiutatevi con un imbuto.
  • Una frusta da cucina.
  • Acquerelli liquidi (ma potete provare a usare anche coloranti alimentari).
  • Glitter.
  • Colla liquida trasparente lavabile, oppure colla glitter. Ci sono anche ulteriori alternative: con sciroppo di mais, colla tacky (colla acetato di polivinile), sapone liquido trasparente, glicerina.

Quanto al contenitore: tenete conto del fatto che il barattolo o bottiglia saranno la “lente” attraverso la quale i piccoli osservano i movimenti dei vari materiali all’interno, quindi è importante che abbiano una superficie il più liscia possibile e perfettamente trasparente. È altrettanto importante che forma e dimensioni permettano ai bambini di prenderle in mano e scuoterli.

Il vetro, quindi è quello che si mantiene più trasparente ma è anche più pesante e fragile. La plastica invece, soprattutto se abbastanza spessa e resistente può essere una buona alternativa, finché non si opacizza o si graffia. A seconda dell’età dei bimbi che useranno questi oggetti, quindi, scegliete barattoli di vetro come quelli delle marmellate e conserve che hanno l’imboccatura abbastanza ampia da rendere facile versare i materiali al loro interno, o anche bottiglie che non abbiano il collo troppo stretto, meglio se con una capienza di mezzo litro o anche meno. Un’alternativa comoda sono anche le borracce per l’acqua, sempre in plastica trasparente e fusto liscio.

Quanto invece al glitter, in genere si consiglia quello a grana sottile, ma potete usarlo delle dimensioni che volete, o magari mescolarne diversi, aggiungendo per esempio qualche pezzo un po’ più grande sagomato. Si può anche usare colla glitter, che rende tutto il composto più viscoso, quindi rallenta molto le fluttuazioni del glitter nel barattolo. Se vi sembra che i movimenti diventino troppo lenti, la volta successiva diluite la colla glitter con un pochino di acqua calda. Usando la colla glitter, che in genere è colorata, potreste anche non usare i coloranti.

Infine, i colori: il blu, colore del cielo e dell’acqua è quello più comunemente associato a tranquillità e calma, ma funzionano anche il verde e il viola. L’idea è quella di creare una sostanza dalle sfumature intense, così da dar vita a un materiale insondabile in cui emergano i bagliori dei glitter e in cui si possano notare tutti i vortici e mulinelli provocati dall’agitazione del contenitore, i quali risalterebbero molto meno in fluidi chiari.

Come si prepara

immagine: Creativo

Con la colla lavabile trasparente

Una colla simile alla Elmer’s Washable School Glue permette di creare barattoli della calma in cui le volute e mulinelli di glitter continuano a vorticare per 3 o 4 minuti. Avrete bisogno di 80% di acqua e 20% di colla. Quindi considerate la capacità del barattolo/bottiglia, e lasciate un po’ di spazio libero in caso doveste aggiungere colla o acqua per ottenere la viscosità giusta.

  1. Versate acqua e colla nella ciotola, poi aggiungete il colore in piccole quantità, fino ad ottenere la sfumatura desiderata, infine versate il glitter.
  2. Mescolate con la frusta per amalgamare gli ingredienti, eventualmente aggiustando le quantità per ottenere l’effetto desiderato.
  3. Quando siete soddisfatti, girate velocemente la frusta e sbrigatevi a versare tutto nel contenitore: così facendo il glitter non rimarrà nella ciotola.
  4. Chiudete il coperchio e controllate che anche dentro al barattolo/bottiglia ci sia l’effetto desiderato, e se così fosse aprite di nuovo il coperchio e lasciate raffreddare per bene prima di chiudere nuovamente (potete anche sigillare con colle a presa rapida) e usare il barattolo della calma.

Con la colla glitter

Questo barattolo richiede un po’ più di attenzione e tentativi prima di arrivare al giusto dosaggio per ogni tipo di contenitore, ma vale la pena provare a realizzarlo perché dopo aver scosso il barattolo o la bottiglia, il glitter continua a girare lentamente per molto tempo in modo ipnotico (a volte anche un’ora circa!).

Le proporzioni di partenza per acqua calda e colla sono le stesse indicate sopra (80 e 20), ma è meglio iniziare con meno colla glitter, eventualmente aggiungendone in piccole quantità finché non si ottiene la consistenza desiderata.

Poiché non c’è bisogno di mescolare per bene il glitter versato a parte, in questo caso potete provare a preparare tutto direttamente nel barattolo, agitando energicamente per mescolare le varie componenti, anche se viene sempre meglio col passaggio in ciotola.

Con sciroppo di mais

Questa è un’alternativa alla colla trasparente del primo metodo, con risultato simile quanto a vortici di glitter. Le proporzioni sono un terzo di colla e due terzi di acqua calda, e si prepara come la prima.

Con colla tacky

Se usate questo tipo di colla, avrete bisogno di ¼ di colla e ¾ di acqua. Le indicazioni per prepararla sono le stesse del primo tipo.

Con sapone liquido trasparente

È la scelta migliore se volete vedere il glitter che vortica velocissimo, ma termina dopo un minuto circa, quindi forse ha un effetto meno “ipnotico” che negli altri casi. Le proporzioni sono 50/50.

Con glicerina

È un’alternativa al sapone: mulinelli di glitter veloci che spariscono dopo poco più di un minuto. Serviranno ⅓ di glicerina e ⅔ di acqua. Se però ci abbinate della colla trasparente potreste aumentare il tempo di movimento.

Avete preparato una di queste ricette ma vi sembra che il glitter non si muova? Significa che il composto è troppo viscoso. Dovrete allora svuotare di nuovo il barattolo nella ciotola, e aggiungere piano piano acqua calda fino a ottenere una consistenza fluida al punto giusto. Se i glitter rimangono solo in alto, potete aiutarvi aggiungendo una o due gocce di sapone per piatti.

Advertisement

I benefici del barattolo della calma

immagine: Creativo

Il barattolo della calma si considera particolarmente adatto ai bambini dai 2 ai 5 anni, nei quali consente di riportare la frequenza cardiaca a livelli normali dopo l’innalzamento dei valori provocato dall’accesso di rabbia o pianto, ma anche gli adulti potrebbero beneficiarne.

Si considera un metodo ispirato al metodo montessoriano perché persegue due scopi: ottenere una maggiore autonomia del bambino, che viene stimolato a ritrovare l’autocontrollo da solo; e sviluppo della concentrazione, poiché si è spinti a liberare la mente dai pensieri ed emozioni negative e disordinate, che consumano energia in modo poco produttivo, concentrandosi invece solo su qualcosa di semplice e piacevole.

Quando il bambino muove il barattolo, infatti, la sua attenzione viene colta dal fluire ipnotico dei componenti, distogliendola quindi dai motivi che avevano causato lo scoppio di pianto e agitazione. In quel momento genitori ed educatori possono chiedere ai piccoli di fare respiri profondi, o contare, così da provocare un rilassamento immediato. A quel punto si creano allora le condizioni migliori per ragionare insieme sui motivi che avevano provocato l’alterazione.

Data la capacità di questo metodo di stimolare la concentrazione, può tornare utile anche prima di fare i compiti, per predisporre i piccoli a convogliare l’attenzione nella direzione giusta.

Avete mai usato il barattolo della calma montessoriano?

Tags: BambiniUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie