Alloro: scopri come usarlo per profumare il bagno in modo naturale e piacevole - Creativo.media
x
Alloro: scopri come usarlo per profumare…
Muri di cinta e staccionate tristi? Decorali in modo creativo con queste idee fai-da-te Fate ordine in casa con queste soluzioni d'arredo utili e ingegnose

Alloro: scopri come usarlo per profumare il bagno in modo naturale e piacevole

30 Aprile 2021 • di Angelica Vianello
15.963
Advertisement

Le foglie di alloro sono usate in cucina da tempo immemore, per via del loro piacevolissimo aroma e del sapore che sanno conferire ai piatti. La pianta ha poi significati storici importanti, e si tratta di una specie che cresce robusta e con grande facilità in tanti climi diversi, tanto che spesso viene usata come siepe.

L'alloro ha però anche effetti benefici per l'umore. Infatti, il laurus nobilis, originario del mediterraneo è un lontano parente di altre varietà diffuse in America e Asia,e in tutte queste aree le foglie vengono usate anche per preparazioni erboristiche o come rimedio contro lo stress e l'ansia. Perché allora non usarlo per profumare con delicatezza e in modo naturale il bagno?

immagine: hippopx.com

In bagno, che è un ambiente umido, è meglio usar sempre foglie di alloro essiccate: per farle essiccare potete usare un essiccatore, oppure tenerle in forno a temperatura bassissima per diverse ore oppure appendere i rametti a testa in giù in un luogo fresco, asciutto e preferibilmente ombreggiato. 

Ci sono diversi modi per godere del profumo piacevole dell'alloro, ma se si vuole anche sfruttare le sue proprietà rilassanti sarà necessario bruciarlo, perché il fumo prodotto contiene linalolo, un composto reperibile anche in piante come la lavanda la cui inalazione promuove il rilassamento e riduce l'ansia. Per bruciare bisogna avvicinare la fiamma solo alla punta, aspettare che cominci ad ardere e poi subito soffiare in modo che proceda a bruciare lentamente come succede con l'incenso.

Altri usi semplici e comodi prevedono di lasciarlo semplicemente in vari punti del bagno: potete usare un mazzetto legato con uno spago in prossimità della doccia ma lontano dal getto d'acqua, in modo che il vapore caldo prodotto dalla doccia stessa o dalla vasca da bagno possa sprigionare il profumo delle foglie. In questo caso meglio usare però dei rametti, tenuti a testa in giù.

Altrimenti potreste intrecciare una piccola ghirlanda, appendendola in qualche punto del bagno dove diventa anche un piacevole elemento decorativo. Cambiate le foglie di alloro non appena vi sembra di non percepire più il loro profumo.

Ancora, poiché esiste anche l'olio essenziale di alloro, potreste preparare un facilissimo pot-pourri mono-aromatico, semplicemente con foglie di alloro essiccate e fatte a pezzetti su cui lasciar cadere qualche goccia di olio essenziale, tornando a versarne quando l'aroma sparisce.

Sono tutti rimedi a costo irrisorio (e gratuiti se ne avete una pianta in giardino) che vale la pena provare, non trovate?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie