Hai bisogno di pulire i fornelli? Prova con questi metodi semplici ed efficaci

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

31 Agosto 2021

Hai bisogno di pulire i fornelli? Prova con questi metodi semplici ed efficaci
Advertisement

Per quanta attenzione si possa fare mentre si cucina, i fornelli finiscono sempre per sporcarsi. E se non si ha l'accortezza o il tempo per pulire quanto più possibile il piano di cottura e i bruciatori, bastano poche cotture per ritrovarsi con sporco incrostato da dover rimuovere con qualche prodotto apposito, oppure con dei rimedi fai-da-te come quello che vi proponiamo di seguito.

Tra i vari trucchi casalinghi, infatti, ce ne sono alcuni piuttosto semplici e soprattutto economici, perfetti da usare quando magari non vogliamo ricorrere a prodotti acquistati o siamo a corto del nostro detersivo per i fornelli preferito. Leggete di seguito per saperne di più.

Advertisement
Creativo

Creativo

Dopo aver eliminato il grosso dello sporco, ovvero eventuali residui di cibo, con l'aiuto di un panno morbido per le pulizie della cucina, bisogna occuparsi delle macchie grasse: acqua calda e sapone sono il metodo di base per i casi non troppo gravi. Potete usare il detergente per i piatti (ne basta pochissimo) o, se ne avete, del sapone di Marsiglia. Eventualmente potete aiutarvi versando anche un velo di bicarbonato di sodio per avere quel minimo di azione abrasiva che rende più efficace lo strofinio delle spugnette o panni sulla superficie.

Quando però ci sono incrostazioni che si sono seccate o bruciate, sarà necessario intervenire aggiungendo anche altre sostanze in grado di sciogliere quelle formazioni. La più comune è l'aceto: se avete tempo, potete versarlo direttamente sui fornelli e lasciar agire, e nel frattempo immergere i bruciatori e spartifiamma in una bacinella con acqua e aceto in parti uguali, sempre lasciando che l'acido acetico faccia il suo lavoro. In alternativa, potete usare (in entrambi i casi) acqua calda in cui avrete disciolto uno o due cucchiai di acido citrico, eventualmente aumentando la concentrazione se necessario.

Per i bruciatori che hanno bisogno di una pulizia a fondo più "aggressiva", potete scaldare dell'acqua e poi scioglierci il sapone di Marsiglia (un cucchiaio) oppure usare un po' di detergente per i piatti (c'è anche chi usa sapone in polvere), poi aggiungere mezzo bicchiere di aceto, far sobbollire per una decina di minuti, versare il tutto in una bacinella e lì dentro lasciare in ammollo i pezzi da pulire. Quando l'acqua sarà ormai fredda, strofinate i bruciatori con una spugnetta di metallo.

Per le griglie, se non sono in pessime condizioni, usate acqua calda, pochissimo sapone e bicarbonato, sfregando per bene con un panno, altrimenti preparate una mistura come quella dei bruciatori e lasciatele in ammollo in una bacinella abbastanza ampia.

Buon lavoro!

Advertisement