Macchie gialle nel gabinetto? Scopri come far sparire gli aloni indesiderati dal WC

Angelica Vianello

27 Ottobre 2021

Macchie gialle nel gabinetto? Scopri come far sparire gli aloni indesiderati dal WC
Advertisement

Nessuno ama vedere i sanitari del bagno sporchi, ma in particolare è il WC quello che dà più fastidio quando si presenta sporco. A volte anche pulendolo abitualmente con i metodi normali, oppure usando deodoranti e prodotti installati sotto alla cornice della tazza, comunque non si riesce a evitare che col tempo si formino aloni, normalmente per l'accumulo di calcare. A volte invece non tirare abbastanza velocemente lo sciacquone fa ristagnare la sporcizia nel gabinetto e quanto più spesso si attende tanto più le macchie saranno difficili da levare.

Per farle sparire ci sono una serie di rimedi cui si può ricorrere, per faro tornare la ceramica davvero come nuova. Scopriteli leggendo oltre.

Advertisement
Creativo

Creativo

  • Potete sciogliere 25 grammi 5 g di acido citrico in 250 ml di acqua dentro a un pentolino, poi far scaldare un po' il tutto e unirlo insieme a un composto che avrete mescolato a parte, fatto di 20 g di amido di mais (o fecola di patate), 50 ml di acqua e 10 g di detersivo per piatti piatti. Diventano una pasta da strofinare sulle macchie da eliminare. 
  • Altrimenti potete creare una pasta con 200 grammi di bicarbonato di sodio e 50 di acido citrico, da rendere malleabile con l'aggiunta di qualche goccia di detergente per piatti (o anche sapone di Marsiglia liquido).Anch'essa va stesa sulle macchie, usando una spugnetta o una spazzola per strofinarla.

Lasciate sempre agire un po' prima di sciacquare. Altri rimedi prevedono l'uso di:

  • Aceto bianco, che andrebbe spruzzato abbondantemente sulle macchie, oppure mescolato con dell'amido di mais per aderire sulle pareti e poter agire per 10-30 minuti prima di essere strofinato via.
  • Succo di limone: anch'esso è abbastanza acido da agire contro il calcare, e va strofinato direttamente sulle macchie lasciando agire una mezzora.
  • Una pasta con acqua fredda e sale grosso e aiutandovi con lo scopino strofinatela direttamente sulle macchie. Potete anche aggiungere del bicarbonato di sodio.
  • Coca cola: versatela su tutte le pareti e lasciate agire per tutta la notte prima di strofinare e sciacquare. Per evitare che rimangano residui, meglio poi procedere a un lavaggio con i normali detergenti
  • Carta vetrata a grana fine: nei casi più difficili, in cui i vari prodotti acquistati o preparati a mano non funzionino, bisogna agire con un mezzo abrasivo come questo, cercando di limitarsi proprio solo alle macchie così da non intaccare la finitura del resto della ceramica.

In ogni caso, è sempre bene agire sulle pareti di una gabinetto che siano ben asciutte, non subito dopo aver tirato lo sciacquone. Quindi potete preventivamente chiudere la valvola dell'acqua e svuotare il WC per bene in vista di una pulizia più a fondo del calcare.

Advertisement