Valorizza al massimo il bagno evitando questi errori nell'arredamento - Creativo.media
x
Valorizza al massimo il bagno evitando…
La lettiera del gatto finisce ovunque? Prova qualche soluzione brillante per tenerla in ordine e più nascosta Scopri le dritte utili per aiutare le piante in casa a superare l'inverno nel modo migliore

Valorizza al massimo il bagno evitando questi errori nell'arredamento

17 Novembre 2021 • di Angelica Vianello
3.698
Advertisement

Il bagno è uno spazio funzionale della casa che però merita cura anche nella scelta dei dettagli da un punto estetico: arredarlo con materiali non ben abbinati, scegliere mobili che siano inadatti allo spazio a disposizione, e in ogni caso sacrificare la vivibilità di questa stanza per non aver tenuto in conto una serie di parametri importanti può dar vita a un arredo che alla lunga diventa sgradevole.

Così, è utile ricordarsi di far caso a diversi elementi e necessità, per evitare errori che impediscano di valorizzare al meglio l'arredo del proprio bagno.

immagine: pxfuel.com
  • Considerate la luminosità della stanza: se c'è un'ampia finestra, esposta in modo da lasciare entrare tanta luce, allora potrete sbizzarrirvi molto di più nella scelta dei materiali e degli elementi per decorare. Con molta luce naturale si possono osare colori scuri e carte da parati dalla grafica evidente, su superfici più o meno estese anche a seconda delle dimensioni della stanza. E potranno anche trovare alloggio in bagno tante piante, che godranno di condizioni ottimali in un ambiente luminoso e umido come il bagno.
    Quando però non c'è una fonte di luce naturale, oppure è piccola o mal esposta, allora bisognerà contrastare questa mancanza scegliendo colori chiari, bianco su tutti, per evitare che la stanza sembri angusta.
  • In genere si sconsiglia sempre di usare colori molto vivaci o scuri: se proprio volete farlo sceglietene uno, da usare con parsimonia su dettagli specifici, o magari su una porzione di parete o una accent wall, ma evitate che prenda il sopravvento. Questo soprattutto se il bagno è di piccole dimensioni. Non che sia impossibile cavarsela con colori più saturi e vistosi, ma per farli funzionare serve davvero qualcuno che abbia un buon occhio per il design di interni.
    Anche se avete dovuto assemblare l'arredo ricorrendo a mobili di diversa provenienza, e quindi ci sono stili e colori diversi in una sola stanza, recuperate uniformità ridipingendo tutto dello stesso colore o anche intervenendo sui dettagli, come cambiare finiture, maniglie e accessori vari.
immagine: Pixabay
  • Oltre a considerare la luce, per scegliere sia i colori della stanza che i mobili e la disposizione dei sanitari è fondamentale studiare la forma del bagno: provate a elaborare (o far elaborare) diversi progetti. La cosa principale nell'arredo di qualsiasi stanza è trovare il giusto compromesso tra la comodità e la vivibilità. Questo significa inserire per prima cosa tutto quello che è indispensabile (lavandino, doccia o vasca, gabinetto e bidet, e qualche mobile o scaffale) tenendo conto di quanto spazio deve rimanere libero per potersi muovere nel bagno con agio, e solo dopo aver assicurato tutto ciò si potrà pensare ad aggiungere dettagli ulteriori.
  • Nel considerare vari progetti, prendete in esame anche i vari stili d'arredo che vi piacerebbe usare: sceglietene uno e non deviate mai. Il più adatto ai bagni piccoli o dalle forme difficili è sempre quello minimal, che potrà essere declinato in chiave moderna ma anche più rustica, purché le forme rimangano pure e le linee molto essenziali. Così si trova spazio a tutto senza ingombri inutili.
    Pensate a quante persone abitano la casa, e quali sono le abitudini nell'usare il bagno: se per esempio ogni abitante tiene molti prodotti personali oppure ha un angolo dedicato alla cura della persona nella propria stanza oppure se preferisce servirsi di prodotti e accessori di bellezza proprio in bagno, bisognerà trovar spazio a più o meno mobili e ripiani.
  • Anche l'apertura della porta e delle finestre è un altro fattore da tenere in conto: lo spazio che deve essere lasciato affinché battenti e porte possano ruotare agevolmente a volte comporta sacrifici, se non si può optare per opzioni scorrevoli bisogna evitare poi di trovarsi a sbattere contro oggetti e strutture importanti del bagno, come la doccia o un sanitario.
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie