Lo scaffale basso e lungo: il trucco d'arredo che funziona sempre - Creativo.media
x
Lo scaffale basso e lungo: il trucco…
Igiene e pulizia per il WC: aiutati con della semplice acqua ossigenata Mille profumi in giardino: scopri le piante dalle fragranze più irresistibili per il tuo angolo verde

Lo scaffale basso e lungo: il trucco d'arredo che funziona sempre

11 Giugno 2022 • di Angelica Vianello
1.087
Advertisement

Non sempre è facile estrapolare i dettagli che rendono davvero vincente l'arredo di una stanza: guardiamo foto, riviste, video di design e capiamo che quegli interni sono bellissimi, ma qual è il trucco per replicare un look simile? In realtà le accortezze sono tantissime e tutte da combinare - non è un caso che servano persone esperte o con un talento innato per riuscire a trasformare qualsiasi spazio in un interno da ammirare. 

Esiste però un trucco che, una volta scoperto, si finisce per notare in tanti esempi (cataloghi compresi!) di arredo da imitare: l'uso di uno scaffale lungo e basso ai piedi di una parete. Leggete oltre per scoprire perché è una mossa quasi sempre vincente.


Che sia ai piedi di una parete interna o di quella aperta verso l'esterno con finestre più o meno grandi, coprire solo base del muro con uno scaffale lungo offre un punto d'appoggio, una superficie per riporre oggetti o persino un sedile a seconda dei casi.

La cosa bella è che funziona con mille trovate di fai-da-te: le libreria a giorno capovolte, lunghe mensole di ogni foggia e materiale, cassapanche lunghe, soluzioni in cartongesso e chi più ne ha più ne metta.

Advertisement

Quando si mette uno di questi scaffali/ripiani bassi e lunghi in fondo alla parete libera da altri elementi, si crea uno spazio per appoggiare libri, oggetti di decoro, persino TV o stereo, e il resto del muro sarà una tela da decorare con cornici o arte da parete a scelta, che potete anche cambiare quando volete.

Quanto più essenziale è lo stile dello scaffale (semplici mensole dal colore abbinato a quello del resto dell'arredo, ad esempio) e tanto più ci si può sbizzarrire a riempirle di oggetti, soprammobili, cornici...

Funziona ovviamente anche con un grande favorito dell'arredo moderno: le mensole a scomparsa, quelle senza staffe visibili.

Advertisement

Uno degli ambienti in cui risulta quasi sempre la soluzione minimal, bella ed efficiente è un sottotetto: se avete una stanza sotto al tetto spiovente, dunque c'è una parete che è molto bassa perché incontra subito il soffitto inclinato, quella è perfetta per provare questo trucco d'arredo. Un mobile più ingombrante spesso risulta infatti molto più "pesante" a vedersi, in quelle condizioni.

Ancora, potrebbe essere l'idea che decora con originalità pareti divisorie, facendo dello scaffale sagomato un elemento aggettante interessante.

Advertisement

Altra combinazione perfetta: ai piedi di una parete a vetri, soprattutto se lo scaffale è in realtà un mobile basso e robusto su cui poi magari anche sedersi o posizionare vasi di piante.

Advertisement

Uno scaffale che basso che corre intorno a un angolo: un'idea per decorare pareti "difficili".

Quanto a materiali e design, come dicevamo, c'è solo da sbizzarrirsi.

E non dimenticate che potete provare a vedere l'effetto anche solo con normali scaffali da parete, librerie e simili!

Avete già sfruttato questo trucco nell'arredo di casa?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie