x
Un disinfettante fatto in casa per pulire…
Ghiaccio e neve sull'auto? Scopri come rimuoverli efficacemente in tutta sicurezza 15 idee tutte da copiare per arredare la casa con mensole e scaffali dal design accattivante

Un disinfettante fatto in casa per pulire le superfici: scopri come prepararlo in pochi passi

26 Gennaio 2022 • di Angelica Vianello
1.543
Advertisement

Una pulizia accurata della nostra casa ci garantisce le ideali condizioni di igiene nelle varie stanze, e di certo alcune ne hanno bisogno più spesso di altre. Se però volete anche disinfettare certe superfici, come magari alcuni sanitari in bagno o i ripiani di lavoro della cucina, o ancora maniglie di porte e simili, a seconda del materiale potete usare diversi prodotti da preparare in casa.

Candeggina, alcol o acqua ossigenata ci aiutano a raggiugere questi risultati, ma si tratta di sostanze da usare con molta cautela, evitando di mescolarle nel modo sbagliato e assicurandosi sempre di non esagerare con le dosi. Inoltre, ogni volta che si usano prodotti disinfettanti, è sempre bene areare la stanza e indossare mascherine e guanti. 


immagine: Pexels

Con acqua e candeggina

Le dosi cambiano a seconda di quanto volete che sia concentrato il vostro prodotto.

  • Per un prodotto molto forte e più aggressivo: 300 ml di candeggina per 4 litri di acqua (se per esempio vi serve lavare un pavimento che possa essere trattato con candeggina), oppure un flacone spray con 80 ml di candeggina in 1 litro di acqua.
  • Per un prodotto a media concentrazione: 120 ml di candeggina per 4 litri di acqua, oppure 2 cucchiai di candeggina per un litro di acqua.
  • Per un prodotto più leggero: 80 ml di candeggina per 4 litri di acqua o 4 cucchiaini di candeggina per un litro di acqua.

Quanto più un prodotto è concentrato, tanto più velocemente riuscirà a disinfettare, ma sono anche più pericolosi in caso di contatto con il nostro corpo. Quindi meglio sempre provare le concentrazioni minori, che hanno bisogno di rimanere in posa un po' di più prima di essere sciacquate per poter disinfettare. Anche la marca di candeggina usata influisce sulla durata necessaria di esposizione, e potete informarvi su ogni produttore. Tendenzialmente, si consiglia di lasciar agire i prodotti per una decina di minuti.

Con alcol denaturato

  • 350 ml di alcol etilico 95% 
  • 100 ml di acqua distillata
  • mezzo cucchiaino di acqua ossigenata
  • 30 gocce di olio essenziale a piacere (tea tree, eucalipto, lavanda sono tra i più consigliati)

Mescolate acqua distillata e acqua ossigenata in un flacone spray, aggiungete gli oli essenziali e infine l'alcol, poi mescolate bene.

Con aceto bianco

È meno efficace degli altri rimedi, ma di certo anche meno dannoso per noi e meno aggressivo su molte superfici.

Mescolate aceto bianco e acqua distillata in parti uguali, lasciate agire sulle superfici per mezzora prima di risciacquare.

Buon lavoro!

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie