x
Voglia di castagnole? Scopri come prepararle…
Hai finito il detersivo per i vetri? Preparalo al volo in casa con pochi ingredienti Vuoi coprire i capelli bianchi in modo naturale? Usa il caffè

Voglia di castagnole? Scopri come prepararle facilmente, anche in modo leggero!

25 Febbraio 2022 • di Angelica Vianello
1.541
Advertisement

Ogni festa porta con sé qualche piatto tradizionale, e nel caso della settimana di Carnevale i veri protagonisti sono sempre i dolci fritti. Tra questi non possono mancare le castagnole, le frittelle di origine romagnola di cui esistono ormai tante varianti diverse.

Sono più croccanti all'esterno, ma morbide e profumate all'interno, e cosparse in genere di zucchero. Vengono normalmente fritte, ma per chi vuole concedersi una pausa un po' meno peccaminosa è anche possibile cuocerle in forno. Qualcuno, poi, le preferisce farcite con crema -in genere la crema pasticcera - ma non mancano le varianti con panna o salsa al cioccolato, Nutella compresa. Se volete cucinarle in casa, provate la ricetta che vi riportiamo di seguito.


immagine: pxhere.com

Ingredienti per circa 30 castagnole

  • 200 grammi di farina 00
  • 60 grammi di uovo: in genere uno molto grande è sufficiente, altrimenti saranno circa uno medio/piccolo più un cucchiaio di un altro.
  • scorza grattugiata di un limone (qualcuno ci mette quella di metà arancia!)
  • 50 grammi di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • mezza bustina (8 grammi) di lievito per dolci
  • 40 grammi di burro a temperatura ambiente, morbido (oppure 30 grammi di olio di semi di girasole o arachide)
  • i semi di una bacca di vaniglia, o un paio di gocce di essenza di vaniglia, o mezza bustina di vanillina)
  • 1 cucchiaio di liquore all'anice. Potete però sostituirlo anche con limoncello, liquore all'arancia (tipo Grand Marnier), rum, liquore Strega o provare una versione analcolica con succo d'arancia.
  • Olio per friggere
  • zucchero semolato da spolverare (o se preferite, a velo)

Preparazione

  1. Sbattete insieme l'uovo e lo zucchero fino a che non si sentano più i granelli di zucchero
  2. Setacciate insieme farina e lievito e se volete lavorare a mano mettetele su una spianatoia di legno a fontana e aggiungete le uova.
    Altrimenti, aggiungete la farina all'uovo in un'impastatrice o nella ciotola in cui lavorerete con fruste elettriche
  3. Aggiungete anche la scorza di limone e la vaniglia e cominciate ad impastare
  4. Aggiungete il burro morbido fatto a pezzetti, il pizzico di sale, il liquore e continuate ad impastare fino ad avere un composto liscio
  5. Avvolgete il tutto in pellicola trasparente e lasciate riposare mezz'ora  (anche di più va bene, ma allora meglio mettere in frigorifero).
  6. Prelevate dalla massa delle porzioni piccole e uguali (considerate 10 grammi, magari aiutandovi con un cucchiaino) e lavoratele per formare delle palline.
  7. Fate scaldare l'olio a 170-175° (se più caldo, cuocerà troppo velocemente l'impasto, meglio farlo raffreddare un po') 
  8. Immergete le palline in pochi pezzi per volta, a seconda anche della dimensione della pentola che usate. Giratele con una schiumarola per assicurare una cottura uniforme, saranno cotte in 2 minuti circa.
  9. Scolatele e mettetele su carta assorbente
  10. Appena avrete finito di cuocere e le castagnole sono ancora calde, create uno strato di zucchero in un vassoio o ciotola ampia con bordi un po' alti, metteteci le castagnole e fatele girare nello zucchero in modo che si coprano bene quasi caramellandosi. In questo modo saranno dolci e croccanti fuori ma morbide all'interno.
    Potete altrimenti cospargerle di zucchero a velo.

Se voleste invece cuocere  al forno dovete seguire gli stessi passi, solo che le disporrete su una teglia cuocendo in forno preriscaldato a 10° per 12 minuti circa. Per sentirle davvero dolci, potete aumentare lo zucchero nell'impasto ma senza arrivare a raddoppiarlo.

Buon Carnevale!

Tags: CucinaCiboCarnevale
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie