Hai i capelli rovinati dalle doppie punte? Ecco come puoi recuperarli - Creativo.media
x
Hai i capelli rovinati dalle doppie…
Non vuoi più vedere erbacce in giardino? Scopri i metodi più naturali per eliminarle Prova i trucchi ingegnosi per riparare al volo scarpe, vestiti o accessori

Hai i capelli rovinati dalle doppie punte? Ecco come puoi recuperarli

04 Aprile 2022 • di Angelica Vianello
944
Advertisement

A volte basta davvero saper di poter sfoggiare una chioma sana per sentirsi più sicuri del proprio aspetto, ma quando si deve combattere con capelli sfibrati e danneggiati, soprattutto quelli rovinati dalle doppie punte, è difficile ottenere i risultati sperati. Il problema delle doppie punte può colpire davvero chiunque: si tratta infatti della manifestazione di un problema alla cuticola del capello, ovvero lo strato protettivo esterno che viene danneggiato e corroso dall'uso di asciugacapelli e piastre, ma anche da trattamenti chimici (tinte, permanente, etc) così come dallo stress quotidiano.

La parte interna del capello, quella costituita di proteine, rimane dunque esposta e suscettibile di dividersi in più "ramificazioni" e spezzarsi. Non è in realtà possibile riparare del tutto la punta di un capello che si è suddivisa in più parti, ma si può aiutarla temporaneamente e fare in modo che anche i capelli danneggiati abbiano un aspetto più sano e anche piacevole al tatto.


immagine: Creativo
  • Cercate di spazzolare i capelli quando sono bagnati, durante la doccia, e usando un pettine a denti larghi. Il momento migliore è dopo aver messo il balsamo, che aiuta a districarli. Inoltre, il capello bagnato è un po' più elastico e se trattato con gentilezza non rischia di spezzarsi altrettanto facilmente.
  • Anche quando passate lo shampoo, massaggiate la cute più che le punte: nessun prodotto farà i miracoli sulle lunghezze danneggiate, e toccandole troppo c'è rischio di spezzarle.
  • Sciacquate con acqua fredda (o comunque non troppo calda) per sigillare la cuticola.
  • Non strofinate energicamente i capelli con l'asciugamano quando dovete asciugarli, ma tamponate con delicatezza.
  • A seconda del tipo di capelli, investite in prodotti che siano adatti: non è detto, ad esempio, che la stessa maschera super nutriente sia benefica per tutte le chiome allo stesso modo. Magari sui capelli fini è meglio usare un siero o un latte invece che creme o oli più pesanti.
  • Per agire poi specificamente sui capelli danneggiati, trovate il prodotto dedicato più adatto a voi con l'aiuto del vostro parrucchiere o di un esperto. In genere, si consigliano prodotti che contengano ceramidi, serina e acido glutammico.
  • Evitate di asciugare col calore, quindi niente asciugacapelli o piastra. Quando non potete farne a meno, aspettate il più possibile a usarli: meglio usarli su capelli solo umidi che non ancora completamente bagnati. 
  • Proteggete i capelli dal calore dell'asciugatura con prodotti specifici: possono essere dei balsami senza risciacquo o proprio dei sieri o spray da mettere sui capelli ormai lavati. Non esagerate mai con la quantità di questi prodotti, che possono finire per appesantire i capelli, ma sfruttate la barriera che creano a protezione del capello: possono davvero fare la differenza quando si trova quello adatto alla propria chioma.

Con le giuste accortezze e usando nel modo migliore i prodotti adatti si può recuperare anche una chioma davvero spenta e rovinata!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie