Cosa non devi mai dimenticare quando riponi la carne in frigo? - Creativo.media
x
Cosa non devi mai dimenticare quando…
Hai cani e gatti in casa? Aggiungi all'arredo mobili e accessori utili per prendertene cura Piante in ogni stanza di casa: scopri come usarle come affascinanti elementi d'arredo!

Cosa non devi mai dimenticare quando riponi la carne in frigo?

06 Aprile 2022 • di Angelica Vianello
1.044
Advertisement

La carne è parte della dieta di tantissime persone, e nella maggior parte dei casi viene acquistata e poi conservata in frigorifero  per essere cucinata al momento giusto. Altre volte, in frigo finiscono invece gli avanzi di qualche piatto. Sfruttare la catena del freddo è qualcosa che facciamo abitualmente, ma siamo certi di farlo nel modo giusto, ovvero senza correre il rischio di mangiare carne che non è stata conservata correttamente?

Sappiamo tutti che la carne cruda dovrà essere cucinata o congelata in fretta, ma anche con quella cotta c'è bisogno sempre di fare un passo fondamentale nonché tener conto di una serie di altri fattori importanti.


immagine: Pixabay
  • La carne cotta deve essere sempre divisa in fette o porzioni più piccole e preferibilmente tutte uguali, e non messa via in pezzi interi di grandi dimensioni.
  • La temperatura ideale per refrigerare la carne cotta è di 4 gradi.
  • Bisogna metterla in frigo entro due ore dalla cottura. Così si evita che proliferino batteri.
    Se però la carne cotta è stata esposta a temperature superiori ai 30°, magari perché era stata servita in una giornata calda, all'aperto (pic-nic, pranzi e cene in giardino, etc) allora bisogna refrigerarla entro un'ora dalla cottura.
  • In ogni caso, evitate di tenere la carne in frigo troppo a lungo: il tempo massimo varia da piatto a piatto, ma aspetto e odore ci indicano quando è troppo tardi per consumarla. Tendenzialmente si considera di consumarla nel giro di pochi giorni, e nel caso di salsicce o bacon il massimo potrebbe essere anche di una settimana. Ma si tratta di tempi indicativi: quanto più velocemente la si mangia, tanto meno ci saranno rischi per la salute. Meglio non andare dunque oltre uno o due giorni in frigo.

I rischi: consumare carne che non sia stata messa in frigo al momento e nel modo giusto può far sì che crescano dei batteri dannosi per la salute, come E. coli e Salmonella. Sono dei batteri che possono provocare condizioni molto gravi di salute in alcune categorie di persone più a rischio, come bambini entro i cinque anni di età, gli adulti sopra ai 65, gli immunodepressi e le donne incinte.

Sapevate poi che il modo più sicuro per scongelare la carne è tenendola in frigo?

Tags: CucinaCiboUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie