x
Pori dilatati: 9 consigli utili per…
Fioriere in pietra: 10 sensazionali ispirazioni per crearne di bellissime 8 giardini in miniatura con le piante grasse che troverai assolutamente irresistibili

Pori dilatati: 9 consigli utili per ridurne le dimensioni e migliorare l'aspetto della pelle

11 Luglio 2022 • di Angelica Vianello
1.168
Advertisement

I pori dilatati, che si notano particolarmente sulla pelle del viso ma possono mostrarsi anche su altre parti del corpo, sono un inestetismo cutaneo dovuto all'ostruzione dei pori stessi. Quelli, infatti, servono a regolare la secrezione di sebo che aiuta a mantenere la pelle idratata ed elastica, ma quando si ostruiscono diventano più grandi della media, rendendosi ben visibili all'occhio come delle piccole depressioni della cute. Quando questo succede, la grana della pelle appare più grossolana e meno compatta. 

Il fatto che siano troppo dilatati, dunque, indica una disfunzione che può essere dovuta a varie cause: le ghiandole producono troppo sebo, abbiamo usato dei prodotti comedogeni (cioè quelli che provocano proprio la fuoriuscita di punti neri, brufoli ed altre impurità), la pelle è meno elastica, siamo rimasti troppo esposti al sole senza adeguate protezioni e non solo.

Come fare allora per ridurre i pori e avere una pelle dall'aspetto sano e bello? Ci si può aiutare con dei rimedi come quelli indicati di seguito.


immagine: Pexels

Alimentazione: un'alimentazione corretta è alla base di un fisico sano, ma anche di un bell'aspetto della pelle. Nel caso dei pori, in particolare, sono gli zuccheri raffinati e i cibi fritti che creano problemi. Quelli, infatti, fanno aumentare i livelli di insulina e si produce più sebo. Meglio eliminarli e sostituirli con le alternative più sane nella vita di tutti i giorni, per poi concedersi magari qualche "sgarro" occasionale.

Usate una protezione solare. La pelle esposta senza protezione ai raggi del sole si inaridisce, diventa quindi meno elastica e ciò favorisce la dilatazione dei pori.

immagine: COSRX/moodyskin.it

Prodotti al tè verde: nel mondo infinito e labirintico della skincare ci sono tantissimi prodotti validi che contengono estratto di tea tree. Cercate quelli con un buon INCI, magari anche cruelty free, e così le vostre creme idratanti per il viso saranno anche capaci di aiutare a ridurre le dimensioni dei pori della pelle. 

Ancora, prodotti con vitamina C, che è antiossidante, e favorisce la produzione di collagene ed elastina, dunque migliora l'aspetto della pelle riducendo le imperfezioni. Esistono anche brand che vendono fiale di vitamina C da aggiungere in gocce alle varie creme della propria routine!

Advertisement
immagine: Amazon

Attenzione alle salviette opacizzanti: si usano per assorbire il sebo in eccesso, quello che conferisce un aspetto unto alla pelle e che nessuno ama, soprattutto quando c'è di mezzo anche fondotinta e simili. Però esagerare con l'uso di queste salviette finisce per rimuovere gli olii della pelle che invece servono, spingendo il fisico a produrne ancora di più per compensare.

immagine: pexels.com

Meglio le spugnette o i pennelli per applicare il fondotinta? Se vi preoccupa solo la resa estetica, è questione di gusti. Ma forse conviene sapere che i pennelli per fondotinta distribuiscono meglio il prodotto sulla pelle, creando uno strato più sottile e omogeneo, quindi riducono il rischio di otturare i pori. È comunque fondamentale assicurarsi sempre di rimuovere ogni traccia di trucco quotidianamente.

Se poi volete proprio scegliere prodotti per la skincare quotidiana che mirano a ridurre i pori, sono ottimi quelli che contengono acido salicilico, alcuni dei quali sono anche delicati abbastanza da poter essere usati ogni giorno.

 

Advertisement
immagine: Pexels

Evitate i prodotti comedogenici. Nei prodotti da acquistare e ancora di più tra i rimedi naturali fai da te spesso si menziona l'uso di burro di karitè, olio di oliva o di cocco. Sono efficaci per tanti motivi diversi, ma sono anche più inclini a stimolare la comparsa di brufoli, punti neri e impurità. Meglio preferire allora olio di ricino, di semi di canapa, o olio di jojoba.

Nella scelta dei detergenti con cui lavare il viso (il primo step di ogni routine di bellezza, dopo l'eventuale struccante), preferite i gel purificanti alle lozioni cremose o latti. In genere, vanno bene i prodotti a base di acqua.

In ogni caso, fate sempre attenzione agli ingredienti dei prodotti che usate, considerando bene eventuali allergie o intolleranze. Combinare queste attenzioni, a partire dall'alimentazione, potrà trasformare l'aspetto del viso in modo notevole!

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie