x
Lavastoviglie nuova? Fatela partire…
Preziosi consigli che le donne condividono online per prendersi cura di sé Vuoi rendere splendenti ceramiche e rubinetteria del bagno? Puoi affidarti anche a un solo prodotto

Lavastoviglie nuova? Fatela partire al meglio con i consigli per il primo utilizzo da TikTok

07 Settembre 2022 • di Laura Ossola
697
Advertisement

Quando si cambia casa o semplicemente si sostituisce un vecchio elettrodomestico, il primo utilizzo è fondamentale per partire al meglio. Bisogna ricordarsi infatti di tutti i passaggi essenziali affinché il nuovo macchinario sia messo in funzione nelle condizioni ottimali per fare bene il suo lavoro senza rovinarsi. 

Avete appena sostituito la lavastoviglie (o vi siete appena trasferiti in una casa con la lavastoviglie nuova) e non sapete come fare? Niente paura, prendete il vostro smartphone e fatevi guidare passo passo dal videotutorial. Tutto andrà per il meglio, i vostri piatti saranno pulitissimi e la vostra lavastoviglie protetta!


Acqua, sale, brillantante, il programma giusto. Quale detersivo usare, gel o polvere? O sono forse più comode le pastiglie? Quando si acquista una nuova lavastoviglie è sempre complicato all'inizio destreggiarsi tra le cose da fare e le scelte da compiere, soprattutto se non si ha mai fatto nulla di simile.

Ogni casa produttrice ha i suoi passaggi e le sue preferenze in fatto di tipo e marchio di prodotti, ma in generale le azioni da compiere sono sempre le stesse, per ogni lavastoviglie presente in commercio. Se siete troppo pigri per prendere in mano il libretto di istruzioni e leggere, vi aiuta il web con i suoi videotutorial!

1. L'acqua

Il primissimo passaggio consiste nel riempire il serbatoio posto sul fondo della lavastoviglie con l'acqua. Togliete il cestello e svitate il tappo, quindi riempite completamente il serbatoio, vi servirà circa 1 litro d'acqua. 

Advertisement

2. Il sale

Sempre nello stesso serbatoio potete aggiungere quindi il sale. Questo prodotto serve affinché la durezza dell'acqua venga ridotta garantendo una migliore pulizia delle stoviglie attraverso la rigenerazione delle resine a scambio ionico. Aiutandovi con l'apposito imbuto in dotazione, versate lentamente il sale fino a riempirlo completamente. Anche in questo caso, al primo utilizzo ve ne occorrerà circa 1 kg.

Attenzione: è importante che il sale sia a base di cloruro di sodio al 100%. I sali per la lavastoviglie sono pensati, sia per granulometria che per composizione, proprio per evitare la formazione di calcare nei tubi situati prima del tratto in cui entrano in azione le varie pastiglie o detersivi. Il cloruro di sodio è di certo il componente principale del sale da cucina, ma spesso nella formulazione di quello che usiamo negli alimenti ci sono anche altri agenti, che non andrebbero usati nella lavastoviglie. Usate quindi qualsiasi sale sia fatto solo di cloruro di sodio puro.

3. Il brillantante

Dopo il sale è il momento quindi del brillantante. La sua funzione è quella di dare un sostegno all'addolcitore, impedendo che sulle stoviglie restino i fastidiosi aloni e dei residui di calcare.  Il serbatoio per questo liquido si trova solitamente accanto a quello per il detersivo ed è contrassegnato dal caratteristico simbolo della stellina. Aggiungete fino al completo riempimento del serbatoio e chiudete.

4. Lavaggio a vuoto

L'ultimo passaggio per una corretta partenza è infine un primo lavaggio a lavastoviglie vuota e senza detersivo o con poco detersivo in polvere, che permetta al sale e al brillantante di entrare in circolo e garantire un risultato perfetto fin dal primo lavaggio. Sarà sufficiente anche un ciclo breve. 

Ecco fatto, come vedete è facile come bere un bicchiere d'acqua! Per seguire le istruzioni passo passo guardate il video su TikTok. Buon appetito!

Tags: TrucchiTutorialCase
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie