Una ricetta semplicissima per pulire i vetri e farli brillare con poco

Angelica Vianello

25 Settembre 2022

Una ricetta semplicissima per pulire i vetri e farli brillare con poco
Advertisement

A volte capita di entrare in una stanza e vederla ben pulita, ordinata e magari anche profumata, ma se poi i vetri delle finestre sono opachi per la sporcizia, rovinano l'effetto generale. Al contrario, una stanza in condizioni normali, ma con vetri così perfettamente trasparenti da sembrare invisibili, dà subito una maggiore sensazione di pulizia.

Che siano i residui lasciati dalle gocce di pioggia, la sporcizia atmosferica oppure gli aloni rimasti dall'ultima pulizia, ci si trova spesso a guardare i vetri delle finestre e pensare che andrebbero proprio lavati. E di metodi per farlo, anche ricorrendo al fai-da-te, ce ne sono molti. Ma se per caso non vi trovaste i vari ingredienti necessari in casa? Niente paura, è molto probabile che abbiate già a portata di mano tutto quello che serve.

Advertisement

Pexels

Cosa vi servirà:

  • un secchio o bacinella;
  • il vostro strumento preferito per raggiungere per bene ogni angolo del vetro, che sia un semplice panno oppure una scopa o mocio, con il panno adatto montato sopra.
  • 2 cucchiai di detersivo per piatti
  • acqua calda in abbondanza (almeno due litri)
  • (facoltativo) il brillantante per la lavastoviglie (un cucchiaio)
  • uno o due altri panni morbidi

Come procedere

  1. Mescolate per bene tutti gli ingredienti nella bacinella
  2. Bagnate un panno con solo un po' d'acqua, senza strizzare troppo. Passatelo sul vetro, specie il lato esterno, per coprirlo di un velo d'acqua. In alternativa, per i vetri esterni, potete usare un po' di acqua del giardino, direttamente col tubo.
  3. Con l'altro panno (o la scopa avvolta dal panno) applicate la soluzione preparata nella bacinella sul vetro. raggiungendo bene tutti gli angoli e strofinando per eliminare ogni traccia di sporco più ostinato. C'è chi usa direttamente la scopa, se ha le setole morbide, a patto che nono fosse troppo sporca.
  4. Risciacquate (col tubo o con un altro panno a seconda dei casi)
  5. Fate asciugare

Se volete, potete anche avvalervi di un tergivetro per togliere subito l'eccesso di acqua e far asciugare prima senza rischio di aloni dovuti al calcare nell'acqua stessa.

Evitate sempre di lavare finestre che in quel momento (o prima che si asciughi tutto), siano colpite direttamente dai raggi del sole.

Il brillantante è un'aggiunta che aiuta, ma in realtà potte anche solo sciogliere poco detersivo per piatti in molta acqua calda, e usare la mistura pure con un flacone spray!

Advertisement