Per avere vetri impeccabili basta seguire questi preziosi consigli

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

29 Ottobre 2022

Per avere vetri impeccabili basta seguire questi preziosi consigli
Advertisement

Una finestra dai vetri brillanti e privi di qualsiasi alone è un vanto, ma anche un fattore che impreziosisce l'aspetto della casa. Quando i vetri sono perfettamente trasparenti, senza patine e sporcizia, fanno entrare tutti i colori e la luce esterna in modo unico, ma quanta fatica per mantenerli in quelle condizioni! E che frustrazione notare che ci sono ancora aloni dove abbiamo passato i panni proprio per pulire. 

Non è una battaglia persa in partenza, ma un'operazione da affrontare con i giusti stratagemmi, proprio per evitare che lo sforzo venga poi vanificato da un risultato non del tutto soddisfacente. Quali sono allora i consigli da tenere a mente per far splendere i vetri in modo impeccabile?

Advertisement
Creativo

Creativo

  1. Non occupatevi di queste pulizie quando fuori c'è il sole, meglio in una giornata nuvolosa o nelle ore meno calde, così da evitare che i raggi del sole asciughino i prodotti non appena vengono passati, lasciando così inevitabilmente aloni sul vetro.
  2. Usate sempre acqua calda ma non bollente: se è calda al punto giusto, scioglierà meglio le concrezioni di sporco, specie all'esterno.
  3. Usate sempre solo panni adatti ai vetri, oppure fogli di giornale o persino panni di cotone leggero e delicato. Nulla di abrasivo, che rilasci pelucchi né carta come quella assorbente da cucina, che lascia sempre dei detriti sul vetro.
  4. Non fate passare mai più di un mese tra un lavaggio e l'altro: così sarà più difficile che si accumulino macchie di sporco insidiose.
  5. Preferite prodotti a base di alcol, oppure l'aceto bianco, che sono perfettamente in grado di sciogliere la sporcizia e lasciano meno aloni. Ci sono anche rimedi alternativi fai-da-te come borotalco e non solo, ma nel caso di una pulizia approfondita e rimandata da più tempo, alcol o aceto aiutano di più.
  6. Un altro ingrediente cui potete far ricorso è l'acido citrico, che va disciolto in acqua ben calda (ne bastano un paio di cucchiaini in 750 ml di acqua), e per aumentare il potere sgrassante potete versare giusto una o due gocce di detersivo per piatti, ben disciolto anch'esso.
  7. Prima di lavare, togliete il grosso dello sporco con dei panni catturapolvere o in microfibra.
  8. Quando passate al lavaggio, fate movimenti regolari, delle strisce dall'alto verso il basso, senza sovrapposizioni. Usate più acqua al primo passaggio e un po' di meno al secondo.
  9. Asciugate subito con fogli di giornale, oppure con quei panni per lucidare la carrozzeria delle auto.

Buon lavoro!

Advertisement