Meraviglioso soffione: il fiore del tarassaco che immerso in acqua resta asciutto

Laura Ossola

28 Dicembre 2022

Meraviglioso soffione: il fiore del tarassaco che immerso in acqua resta asciutto
Advertisement

Quante volte da bambini e ragazzini ci siamo attardati nei prati a raccogliere soffioni per far volare i loro piccoli semi con un soffio? I soffioni sono i frutti della pianta del tarassaco o dente di leone, erba molto diffusa nei nostri prati proprio grazie alla capacità dei loro semi di volare anche a chilometri di distanza dalla pianta madre trasportati dal vento per far nascere nuove piante. Ne troviamo tantissimi infatti nei prati e sul ciglio delle strade, accompagnati dai caratteristici fiori giallo intenso durante la bella stagione.

Ma quella di farsi trasportare per lunghe distanze non è l'unica straordinaria capacità di questi piccole palline pelose: avete mai provato a immergere un soffione in acqua? Se la risposta è no vi consigliamo di provare: sarà un esperimento facilissimo che lascerà voi e i vostri bambini a bocca aperta per lo stupore.

via @mrs.b.tv/TikTok

Advertisement

@mrs.b.tv/TikTok

Uno degli esperimenti di scienza proposti da @mrs.b.tv nel suo canale TikTok vi aiuta a conoscere meglio la natura e i meccanismi che la aiutano a prosperare semplicemente usando un soffione e un bicchiere d'acqua. Procurarsi uno di questi fiori è facilissimo; quando avrete il vostro fiore perfetto riempite un bicchiere d'acqua e immergetelo a testa in giù. Vedrete la sorpresa quando lo estrarrete: il soffione sarà asciutto

Questo ha un senso dal punto di vista evolutivo, perché i soffioni per garantire la germinazione del seme e la nascita di nuove piante devono essere resistenti alla pioggia, che in questo modo non impedirà loro di diffondere i semi volando nell'aria. Ma come è possibile? Semplice: i soffioni hanno la capacità di immagazzinare aria e per questo, una volta immersi in acqua, non possono bagnarsi. Proprio questo esperimento, condotto da una ragazzina per un compito di scienze, ha condotto alla realizzazione di uno studio da parte dell'università di Trento, che ha analizzato questa capacità per applicarla all'ingegneria nella realizzazione di dispositivi per le immersioni subacquee. Questo è un esempio di come chiunque può giungere a scoperte straordinarie semplicemente osservando la natura e le sue dinamiche.

Certe volte la natura è in grado di insegnarci grandi cose partendo dalle più semplici; guardate il video per scoprirlo!

Advertisement