Alcol etilico, 8 modalità d’uso che forse non conosci - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Alcol etilico, 8 modalità d’uso che…
Fiori ornamentali fai-da-te: il tutorial per realizzarli passo passo 5 facili step per realizzare un originale mobile da salotto partendo da una semplice cassetta di legno

Alcol etilico, 8 modalità d’uso che forse non conosci

Di Davide Bert
3.914
Advertisement

L’alcol etilico è il comune prodotto antisettico, utilizzato per la disinfezione o per la sanificazione di superfici alla stregua di un detergente. Esistono però diverse altre applicazioni in cui questa sostanza si rivela particolarmente utile, molte delle quali sono poco note alla maggior parte delle persone. A tal proposito abbiamo messo insieme una breve guida pratica, raccogliendo i alcuni modi “alternativi” in cui l’alcol etilico può essere usato.

immagine: Pixabay
  • Prodotto naturale per rimuovere lo smalto dalle unghie. Di solito per questa operazione si ricorre ad articoli industriali a base di solventi chimici, efficaci ma dannosi per il tessuto ungueale. Con un batuffolo d’ovatta imbevuto di alcol etilico si può ottenere lo stesso risultato, magari in modo meno rapidamente ma anche meno invasivo.
  • Trattamento termico per applicazioni topiche. L’alcol etilico non si solidifica alla basse temperature, così grazie a questa sua particolare proprietà può essere mescolato a due parti di acqua, messo in frigo, e raffreddarsi rapidamente senza congelare. Utilizzando appositi contenitori ermetici non rigidi si può ottenere velocemente una borsa per traumi o infiammazioni locali.
  • Efficace disinfettante per le mani. Da tempo ormai si è diffusa l’abitudine di tenere in borsa o in casa dei flaconcini di soluzioni antibatteriche che di solito vengono acquistate già pronte in farmacia o al supermercato. Si può realizzare un omologo fai-da-te seguendo questa ricetta: ¼ di tazza di aloe vera, 2 cucchiai di alcol etilico, 10 gocce di limone (o anche olio di lavanda), 1 cucchiaio di glicerina.
  • Rimedio contro i pidocchi. In pochi sanno che l’alcol etilico può rivelarsi un’eccellente soluzione per eliminare gli sgradevoli parassiti del cuoio capelluto. Basta versarlo in una bottiglia con erogatore spray aggiungendo qualche goccia di olio di lavanda. Spruzzare abbondantemente sulla chioma, lasciar agire per circa un’ora e poi rimuovere i pidocchi con un pettine. La procedura va ripetuta dopo alcuni giorni.
immagine: Pxhere
  • Antiparassitario per letti e materassi. Non è infrequente che le superfici in cui si dorme siano un ambiente particolarmente ambito da organismi come insetti o acari. Per eliminarli è sufficiente spruzzare dell’alcol etilico, badando bene di arrivare agli angoli più nascosti e di ripetere la procedura più volte, così da eliminare anche eventuali uova depositate.
  • Detergente per le orecchie. Passando un batuffolo imbevuto di alcol etilico e aceto bianco all’interno e intorno al padiglione auricolare, si può sciogliere ed eliminare facilmente il fastidioso cerume.
  • Cura per herpes labiale. Anziché ricorrere a prodotti di farmacia o lucidalabbra particolari, basta applicare dell’alcol etilico sulla porzione interessata dall’eruzione cutanea, per farla sparire molto più rapidamente.
  • Potente deodorante. Il cattivo odore è generato dai batteri che si sviluppano sulla superficie della cute in particolari condizioni ambientali o fisiologiche. L’alcol etilico, grazie alle sue proprietà antisettiche, elimina il problema alla fonte.
Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie