7 tra gli errori più comuni che possiamo fare quando usiamo i prodotti per la cura della pelle - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
7 tra gli errori più comuni che possiamo…
10 progetti di riciclo creativo per dare nuova vita a vecchi utensili e accessori da cucina I consigli più utili per prendersi cura in modo efficace del parquet e proteggerlo dall'usura

7 tra gli errori più comuni che possiamo fare quando usiamo i prodotti per la cura della pelle

21 Gennaio 2021 • di Angelica Vianello
1.753
Advertisement

Prendersi cura della propria pelle è un modo per trattarci bene e valorizzare il nostro aspetto, con tutti i benefici che ne conseguono, soprattutto a livello di umore. Ma anche se spendiamo soldi e tempo per applicare prodotti per la skincare di buona qualità, potrebbe darsi che non otteniamo il risultato sperato perché li stiamo usando in modo sbagliato.

Ci sono infatti una serie di errori più o meno gravi che si commettono di frequente nell'utilizzo dei prodotti di cosmesi per il viso più diffusi, ed è meglio conoscerli per evitarli e ottenere il massimo dai nostri sforzi.

immagine: stocksnap.io
  • Usare gel e schiume detergenti per il viso solo di sera: dopo una giornata passata all'aperto, in città o con trucco sul viso è necessario di certo provvedere a una pulizia accurata prima di andare a dormire, e nella routine rientrano i detergenti (in gel o schiuma). Questi però devono essere usati anche al risveglio, senza affidarsi solo a un normale sapone, così da eliminare sebo, pelle morta, sporcizia e sudore accumulati di notte. 
  • Rimuovere il trucco sempre con le salviette struccanti: quando siamo in giro o andiamo di fretta, le salviette struccanti vanno bene, ma non riescono a rimuovere per bene il trucco come i prodotti specifici da applicare con i dischetti, e dato che la mancata rimozione del trucco è deleteria per la salute della pelle, è bene lasciare le salviette per i casi di emergenza.
  • Non lavare il viso dopo aver usato l'acqua micellare: questo prodotto è fenomenale nel rimuovere sporco e trucco dal viso, ma deve essere solo il primo step della pulizia, perché altrimenti tutto ciò che le micelle asportano rimane perlopiù sul viso.
  • Lasciare in posa troppo a lungo le maschere: che sia una maschera purificante all'argilla, una idratante o una sheet mask di qualsiasi genere, il tempo di posa indicato non è solo un consiglio, ma la regola da seguire per ottenere il meglio dal prodotto. A meno che, quindi, non si tratti di maschere da lasciare sul viso per tutta la notte e solo poi risciacquare con la routine della mattina, bisogna sempre rimuovere i prodotti prima che si secchino sul viso, altrimenti (soprattutto con le maschere in tessuto), si finisce per ottenere il risultato opposto a quello sperato. Ciò che invece si può fare per evitare di sprecare prodotto è "strizzare" quanto più possibile quello rimasto sul tessuto e farlo assorbire massaggiando la pelle delicatamente.
immagine: pixy.org
  • Usare solo il siero e niente crema: i sieri vanno sempre usati come step intermedio tra la pulizia del viso e l'applicazione di una crema, e quest'ultimo passo è imprescindibile. Soprattutto quando i sieri contengono retinolo, e in particolar modo la notte. Così la pelle assorbirà tutti i nutrienti necessari durante le ore di sonno.
  • Non bagnare bene le spugne per il trucco: ormai è diventato normale applicare fondotinta e correttori con spugnette apposite invece che con pennelli, ma affinché il trucco sia bel disteso sul viso e la spugnetta non ne assorba la gran parte (che quindi andrebbe sprecato), è fondamentale impregnarla d'acqua (si gonfierà) e strizzarla per bene in modo che rimanga appena umida, e solo poi applicare il fondotinta.
  • Non distinguere tra correttori e concealer: il correttore copre del tutto le imperfezioni, contrastando con un colore diverso in modo che non si notino, il concealer invece le maschera in modo meno coprente, lasciandole ancora intravedere un po'. Quindi il correttore andrà usato su imperfezioni e inestetismi dell'incarnato, mentre il concealer è ideale per l'area sotto agli occhi, dove mitiga segni di stanchezza e occhiaie.
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie