Ridipingere i mobili della cucina: l’idea economica per trasformare il look di tutta la stanza - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ridipingere i mobili della cucina: l’idea…
Le dritte più utili per usare e mantenere al meglio il vostro aspirapolvere Carta stagnola in cucina: gli usi opportuni e quelli che invece andrebbero evitati

Ridipingere i mobili della cucina: l’idea economica per trasformare il look di tutta la stanza

16 Febbraio 2021 • di Angelica Vianello
36.982
Advertisement

Dopo tanti anni l'aspetto delle stanze in cui viviamo può venirci a noia, e la cucina non fa eccezione: lo stile dei mobili, i colori delle pareti o del pavimento e tanti piccoli dettagli che passano di moda o semplicemente ci sembrano ormai noiosi, sono tutte cose che possiamo cambiare, ma questo significa nella maggior parte dei casi incorrere in spese ingenti.

Se invece i mobili sono in buone condizioni, una scelta facile e relativamente veloce è quella di ridipingerli, e magari cambiare anche pomelli e maniglie. Sembra un intervento banale, eppure trasforma davvero l'aspetto della stanza, rendendola subito un ambiente più moderno e fresco. Il metodo migliore per occuparsene è semplice anche se potrebbe portar via un paio di weekend, ma alla fine ne sarà valsa la pena.

via: Curbly

Levigare

immagine: curbly.com

Ci sono tanti metodi veloci che non prevedono la fase della levigatura con carta vetro (a mano o con gli appositi attrezzi oscillanti), però il risultato finale migliora drasticamente quando si fa anche questo.

Quindi, per prima cosa smontate i mobili, separando le ante ed eliminando i pomelli, puliteli per bene e procedete a scartavetrare tutte le superfici che dipingerete.

Fatto ciò, passate l'aspirapolvere prima e un panno morbido poi per eliminare tutti i residui di polvere prodotti dalla levigatura.

Primer

immagine: Pinterest

Altro passo che a volte viene omesso è quello di trattare il legno con un primer prima di usare la vernice. È bene scegliere un prodotto che possa poi essere levigato con una carta vetro a grana fine.

Iniziate a stenderlo in uno strato sottile cominciando dalle parti interne, prima andando contro il verso delle venature e poi seguendole. Una volta finito di stendere il primer sulle ante, lasciatelo asciugare e passate alle altre parti. È consigliabile anche ripetere una (persino due volte) ancora la fase di stesura del primer, per assicurarsi un lavoro davvero eccellente.

Una volta che sarà perfettamente asciutto, usate una carta vetro a grana finissima per levigare la superficie e rimuovere ogni minima asperità. Poi, di nuovo, usate aspirapolvere e panno per rimuovere tutta la polvere.

Advertisement

Dipingere

immagine: Pinterest

A questo punto siete pronti a dipingere una superficie perfettamente preparata. Il metodo più veloce è con una pistola a spruzzo, ma se usate pennelli ricordatevi di farlo sempre in un solo verso, seguendo le venature del legno. Per le ante, iniziate sempre dalla parte interna e solo quando la vernice sarà asciutta al tatto rovesciatele per dipingere anche l'esterno.

Chi vuole può anche applicate una mano di prodotti per finitura, ma c'è chi ritiene che questo finisca per far ingiallire la vernice nel tempo.

Pronti a rivoluzionare il look della vostra cucina?

immagine: Pinterest
Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie