Forno da sgrassare? Prepara il tuo detersivo in crema e fallo profumare come nuovo - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Forno da sgrassare? Prepara il tuo detersivo…
Vuoi un pothos super-rigoglioso? Ti basterà seguire queste semplici indicazioni Aggiungi dettagli curati all'arredo di ogni stanza con semplici progetti fai-da-te per lavorare il legno

Forno da sgrassare? Prepara il tuo detersivo in crema e fallo profumare come nuovo

02 Aprile 2021 • di Angelica Vianello
3.430
Advertisement

Usare il forno per cuocere tanti cibi diversi inevitabilmente crea delle incrostazioni di sporco che sono sempre un po' difficili da rimuovere: anche se usiamo delle teglie per raccogliere lo sporco sul fondo, i vapori ed eventuali schizzi di olio o sostanze grasse aderiscono alle pareti e con le alte temperature le concrezioni si induriscono, costringendoci a lavorare con detergenti chimici molto potenti oppure a passare tanto tempo a strofinare con vigore le pareti interne e lo sportello.

È possibile però usare anche qualche rimedio casalingo, economico e più naturale, che permette di ottenere ottimi risultati senza un grande sforzo, come il detergente in crema da preparare in casa che vi riportiamo di seguito.

L'occorrente

  • Il succo di 2 limoni
  • 130 ml di sale 
  • 130 ml di aceto. Potete usare quello bianco di vino o di mele, o anche quello di alcol.
  • 200 ml di acqua

Se volete, potete provare ad aggiungere anche una manciata di scaglie di sapone di Marsiglia, che sia puro. Oppure il sapone molle di potassio.

Il procedimento e l'utilizzo

Il procedimento è piuttosto simile, ma potete provare due varianti:

  1. In una scodella mescolate insieme i vari ingredienti tranne l'aceto fino ad avere una consistenza in crema liquida. Se però usate le scaglie di sapone di Marsiglia, squagliatele prima nell'acqua, che quindi dovrà essere calda. E poi versate in questa soluzione liquida il sale.
    In alternativa, c'è anche chi non usa il succo dei limoni ma direttamente la polpa, e potrebbe essere un'idea per usare qualche pezzo spremuto che però abbia ancora del succo! In questo caso bisognerà tagliarli a pezzetti piccoli, e poi aggiungere un po' di acqua (eventualmente già mescolata al sapone) e frullare con un frullatore (a immersione forse è più comodo), una volta creata la poltiglia, aggiungete sale e continuate a frullare fino ad ottenere una consistenza omogenea.
  2. Travasate il tutto in una pentola, e aggiungete l'aceto
  3. Fate andare a fuoco lento finché il preparato non raggiunge una consistenza cremosa (in genere, circa 15 o 20 minuti).
  4. Spegnete e levate dal fuoco, fate raffreddare.

Lo potete conservare in qualche barattolo di vetro, in un luogo fresco e asciutto.

Per utilizzarlo, invece, vi basterà strofinarlo sulle aree da pulire con una spugnetta, facendolo aderire per bene alle pareti e alle macchie. Lasciate agire almeno una decina di minuti (o più) e poi strofinate le macchie per rimuoverle, infine sciacquate con un panno morbido e asciugate subito.

Buon lavoro!

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie