Eliminare i cattivi odori in bagno? Prova col trucco del fiammifero bruciato e con altri rimedi ingegnosi - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Eliminare i cattivi odori in bagno?…
Maniglie dell’amore: i trucchi per non farle notare e qualche dritta per sbarazzarsene Tralicci fai-da-te per piante rampicanti: decora il giardino con queste splendide idee verdi

Eliminare i cattivi odori in bagno? Prova col trucco del fiammifero bruciato e con altri rimedi ingegnosi

07 Aprile 2021 • di Angelica Vianello
3.115
Advertisement

Occuparsi di tenere la casa pulita e profumata è un'incombenza che porta via parecchie energie e soprattutto tempo, soprattutto quando si deve tornare a far brillare la cucina o il bagno, eliminando anche eventuali cattivi odori. Nel bagno in particolare dai servizi igienici possono provenire odori davvero sgradevoli, e spesso per assicurarci di mascherarli si finisce per spendere in vari tipi di deodoranti chimici già pronti.

Esistono però una serie di rimedi più veloci e altri più economici per ottenere lo stesso risultato. Dal trucco d'emergenza del fiammifero bruciato a qualche altro espediente per preparare prodotti deodoranti col fai-da-te, date un'occhiata ai consigli riportati di seguito.

immagine: pixahive.com
  • Il fiammifero: è un rimedio della nonna sempre efficace, soprattutto per ottenere un risultato apprezzabile con un solo gesto. Quando infatti si accende un fiammifero, questo produce anidride solforose, una sostanza che libera un odore più pungente (ma meno sgradevole) del metantiolo, ovvero il gas fetido che sentiamo quando si va al bagno. Di fatto, quindi il cattivo odore proveniente dai servizi igienici dopo l'uso rimane, ma è mascherato da quello più potente dell'anidride solforosa, tanto che quasi sempre non si sente più la puzza fastidiosa, ma solo un lieve odore di bruciato.
  • La carta igienica: come misura facilissima ed economica da tenere sempre "in funzione", versate qualche goccia di uno o più oli essenziali preferiti nella parte interna del tubo di cartone al centro dei rotoli di carta igienica che avete in bagno, così ogni volta che li spostate si sprigionerà un delicato profumo.
  • Pastiglie deodoranti: mescolate e 60 grammi di bicarbonato di sodio con 60 ml di succo di limone in una ciotolina, e mezzo cucchiaio di aceto con 1 cucchiaio di acqua ossigenata al 3% in un'altra, poi unite il tutto e aggiungete 15-20 gocce di olio essenziale a scelta. Create una pasta e riempitene qualche stampo per cioccolatini o anche i vassoi per cubetti di ghiaccio, lasciate asciugare per 4 ore e poi tenete le pastiglie in un barattolo chiuso, pronte da essere gettate nel WC ogni volta che volete deodorare.
  • Un po' di sapone: un altro rimedio lampo (anche se non sempre efficacissimo) è quello di versare una goccia di sapone, o shampoo, o altro prodotto profumato nel WC prima di tirare lo sciacquone, subito dopo averlo usato.
  • Un deodorante spray fai-da-te: in un flacone spray sciogliete 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 300 ml di acqua calda, poi aggiungete anche 10-15 gocce di olio essenziale. Prima di usarlo, agitate bene.
  • Bruciare le foglie di alloro: tenete qualche foglia di alloro in un barattolo, con un piattino e fiammiferi o un accendino pronti. Quando serve, bruciate la punta di una o due foglie di alloro sul piattino, soffiando per spegnere la fiamma e lasciando consumare lentamente, un po' come l'incenso. In poco tempo si diffonderà un odore molto gradevole.
  • Potpourri: essiccate petali di fiori (le rose sono la scelta più comune) su una teglia da forno nel forno preriscaldato a 90° per circa due ore (devono essere ben sparsi e non sovrapposti), versando qualche goccia di olio essenziale a scelta prima di infilare in forno. Quando saranno essiccati, lasciate raffreddare all'aria. Aggiungete un prodotto fissativo e altro olio esenziale (10-15 gocce) e e poi riuniteli in un contenitore da tenere in bagno. Controllate spesso se l'umidità della stanza non li rovini.

Avete provato questi rimedi?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie