Vuoi far durare più a lungo utensili ed elettrodomestici? Scopri 10 abitudini da evitare in cucina - Creativo.media
x
Vuoi far durare più a lungo utensili…
Pulizie della casa: alcune abitudini molto diffuse che dovremmo correggere o evitare del tutto Legno grezzo: rendi speciali i tuoi ambienti con affascinanti dettagli naturali ma sofisticati

Vuoi far durare più a lungo utensili ed elettrodomestici? Scopri 10 abitudini da evitare in cucina

09 Aprile 2021 • di Angelica Vianello
3.321
Advertisement

Con tutto il tempo che passiamo a preparare cibi e pulire in cucina, è inevitabile adottare una serie di comportamenti abitudinari nello svolgere i vari compiti: dagli utensili che usiamo al modo in cui ci serviamo degli elettrodomestici, fino ai prodotti impiegati per le pulizie, è possibile che inconsapevolmente commettiamo qualche errore, non sapendo che dovremmo usare materiali diversi o agire con modalità differenti in modo da preservare più a lungo ogni oggetto.

Il disordine nel cassetto dei coltelli non è solo poco pratico ma può rovinare i nostri coltelli, per esempio, così come cucinare alcuni cibi in padelle con rivestimento antiaderente sarebbe da evitare. Scoprite qualche abitudine comune che andrebbe corretta in cucina.

I mestoli di legno in lavatrice

immagine: Commons Wikimedia

C'è chi per sbrigarsi infila nella lavastoviglie anche i mestoli di legno, ma così facendo ne accorcia notevolmente la vita. Le alte temperature della lavatrice li rovinano, creando anche fessurazioni vistose a volte. Meglio lavarli a mano.

Inoltre, andrebbero cambiati o puliti a fondo periodicamente: se infatti voleste scoprire quanto sono sporchi, potreste immergerli in un bicchiere di acqua bollente per dieci o venti minuti e noterete quanta sporcizia viene a galla. In quel caso potreste usare aceto e bicarbonato, o anche succo di limone per provare a pulirli a fondo.

Usare il frullatore con cibi caldi

immagine: Pinterest

Vale la pena avere sempre un frullatore a immersione, che può essere usato anche per frullare cibi caldi, invece che versare le preparazioni ad alta temperatura dentro i frullatori tradizionali, col rischio che il calore crei vapore e quindi pressione all'interno del bicchiere, con conseguenze rischiose.

Advertisement

Tenere i coltelli in disordine

Tenere in ordine i cassetti pieni di utensili in cucina non è facilissimo quando si hanno tanti oggetti e poco spazio,ma per le lame dei coltelli bisognerebbe avere sempre un'attenzione particolare: quindi, usate fodere, oppure sistemateli in un ceppo, o appendeteli a bande magnetiche. Ci sono anche dei ceppi piatti da inserire proprio nei cassetti per impedire che le lame, toccandosi tra loro, finiscano per rovinarsi e perdere il filo prematuramente.

Tagliare sui taglieri in vetro

immagine: pixnio.com

I taglieri in vetro sono molto belli, ma andrebbero usati più per servire che non per tagliare con le lame dei coltelli: anche il contatto continuo con il vetro, infatti, può rovinare le lame.

Pulire i mobili della cucina con candeggina

Quando vogliamo sgrassare i mobili che si sporcano con tutti i fumi di cottura, è meglio non usare la candeggina che finisce per rovinarne la finitura in modo anche molto evidente. Bisogna anche fare attenzione a usare l'aceto soprattutto su mobili con finitura cerata.

Advertisement

Lavare la carne cruda

immagine: Commons Wikimedia

C'è chi crede che lavare la carne cruda sotto acqua corrente rimuova i batteri: non è vero, e anzi farlo significa spargere residui di carne cruanel lavandino e giù nello scarico, aumentando la chance di contaminazione tra batteri.

Cucinare cibi acidi nelle padelle antiaderenti

immagine: arsheffield/Flickr

Cucinare cibi come pomodori, che sono acidi, nelle padelle antiaderenti significa accorciare la vita di quelle stoviglie, perché farà sparire più velocemente il rivestimento. Meglio usare quelle di metallo oppure con rivestimento in ceramica.

Advertisement

Non gettare bucce di patata nel tritarifiuti

immagine: Pinterest

Quando peliamo le patate, dovremmo buttare le bucce nell'immondizia o nella pila del compost, perché anche quando vengono tritate dal tritarifiuti possono causare ingorghi per via dell'amido. Nemmeno i residui di carciofi o carote, che sono fibrosi, dovrebbero mai finire nello scarico.

Sono accortezze che vale la pena conoscere, no?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie