Casa fresca senza condizionatori? Ti sveliamo qualche trucco per risparmiare quando fa caldo - Creativo.media
x
Casa fresca senza condizionatori? Ti…
Limoni spremuti: scopri come usarli in tante faccende di casa evitando gli sprechi Lampadari di legno: arreda la casa in modo rustico ma moderno con queste idee

Casa fresca senza condizionatori? Ti sveliamo qualche trucco per risparmiare quando fa caldo

18 Giugno 2021 • di Angelica Vianello
118.061
Advertisement

Ci sono periodi dell'estate che sono davvero torridi, nei quali è inevitabile tenere accesi per molte ore i condizionatori per poter avere temperature tollerabili in casa, ma in tutti gli alti giorni della bella stagione in cui il termometro non schizza verso l'alto, ci si può aiutare a mantenere una temperatura più fresca in casa ricorrendo a qualche vecchio trucco.

Si tratta di rimedi più o meno intuitivi che possono quindi aiutare a ridurre il dispendio energetico e di conseguenza alleggerire un po' la bolletta della corrente in un periodo in cui in genere è molto salata. Vale la pena provarli.

  • Tenete serrande e persiane chiuse durante il giorno: per le finestre esposte al sole è praticamente imprescindibile, almeno nelle ore centrali della giornata. Se avete tende pesanti, potete anche chiudere solo quelle, sebbene il vetro delle finestre rimarrebbe comunque esposto ai raggi del sole arroventandosi. Le veneziane sono un'alternativa da tenere in considerazione, perché lascian comunque passare un minimo di luce per non avere ambienti completamente bui durante il giorno.
  • Aprite le finestre di notte: sfruttate l'escursione termica che accade naturalmente di notte e lasciatele aperte, magari aiutandovi con tende o veneziane che filtreranno la luce di mattina, per non svegliarvi prima del dovuto. Per vivere in ambienti sani è fondamentale arieggiare la casa ogni giorno, ma quando fa caldo tenere le finestre aperte col sole che scotta non è possibile, quindi il momento migliore per far entrare aria fresca è la notte. Sarà necessario, però, installare delle zanzariere (e ci sono anche metodi fai da te rudimentali per farlo).
  • Cubetti di ghiaccio di fronte al ventilatore: usare un ventilatore quando l'aria è calda non serve, ma se posizionate  una bottiglia di acqua ghiacciata o una ciotola con cubetti di ghiaccio di fronte alle ventole, diffonderà aria fresca nella stanza.
immagine: ippinka.com
  • Piazzate un telo bagnato (anche un vecchio lenzuolo) di fronte alla finestra: se l'ambiente non è molto umido di per sé, questo trucco aiuta a far sì che l'aria che entra dalle finestre - soprattutto di mattina e di sera - risulti più fresca. Potete anche tenere un telo bagnato teso di fronte al ventilatore, al posto del ghiaccio.
  • Evitate di usare troppo gli elettrodomestici in cucina, soprattutto il forno. Tutti gli attrezzi che funzionano a corrente si scaldano e contribuiscono ad alzare la temperatura in casa, soprattutto il forno in cucina. Ricordatevi allora di cuocere, ove possibile, nelle ore meno calde, oppure evitate di tenere i dispositivi in modalità standby.
  • Considerate l'installazione di un pozzo canadese: si tratta di un sistema geotermico per climatizzare l'ambiente in modo naturale, facendo passare l'aria dentro a un condotto interrato. La temperatura del suolo, infatti, è più bassa di quella percepita da noi sopra la superficie e quindi l'aria che passa sottoterra si rinfresca naturalmente. Se per esempio avete una cantina o un seminterrato, potete provare a mettere un ventilatore sulle scale che si aprono verso il piano terra di casa, e sentirete che l'aria che "pesca" dall'ambiente sotto terra è più fresca. Immaginate con un pozzo canadese!
Advertisement
immagine: Maja Dumat/Flickr
  • Usate le piante: è incredibile in quanti modi le piante possano rendere più sano e vivibile qualsiasi ambiente. Non solo liberano l'aria che respiriamo da tossine dannose emanate dalla maggior parte dei materiali che si trovano nelle nostre case, ma aiutano anche a tenere la temperatura più fresca. Avete mai fatto caso che se entrate in un parco fitto di alberi in estate, l'aria è più fresca? Non è solo dovuto all'ombra, o non esattamente. Uno studio della NASA, infatti, ha spiegato che oltre a filtrare i raggi del sole, le piante seguono un processo che si chiama "traspirazione": tutta l'acqua assorbita dalle radici passa nel resto della pianta fino alle foglie, su cui ci sono aperture (Stomi) che si aprono e si chiudono per permettere alla pianta stessa di regolare la sua temperatura. Quindi sudano come noi. E nel farlo, rendono più fresca l'aria intorno a loro. Le piante migliori da tenere in casa a questo scopo (che sono anche tra quelle che meglio puliscono l'aria inquinata), comprendono la sansevieria, il ficus Benjamina, ficus elastica, le palme (Arecaceae) e l'Aglaonema.
  • Proteggete i vetri delle finestre con pellicole che filtrano i raggi UV: queste pellicole adesive riducono la quantità di raggi UV che entrano in casa, aiutando a contenere l'aumento della temperatura interna.
Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie