Collanine e braccialetti estivi: falli tornare brillanti con questi semplici trucchi casalinghi - Creativo.media
x
Collanine e braccialetti estivi: falli…
Tavoli di legno per arredare giardini o terrazzi: scopri come realizzarli a mano Lettere fiorite per arredare la casa: lasciati ispirare da queste idee romantiche e creative

Collanine e braccialetti estivi: falli tornare brillanti con questi semplici trucchi casalinghi

03 Luglio 2021 • di Angelica Vianello
81.537
Advertisement

Ogni estate ci piace finalmente sfoggiare collanine, bracciali, cavigliere, anelli e tutti quei piccoli gioielli che non sono più coperti da strati di indumenti pesanti. Può però capitare, soprattutto nel caso di metalli come l'argento, che al momento di tirare fuori i bijoux dal portagioie ci rendiamo conto che sono rovinati da una patina scura o opaca che non li fa brillare come dovrebbero.

Molto probabilmente si sono ossidati, ma niente paura, non è detto che siano irrecuperabili: se infatti si tratta di un oggetto di metallo non proprio scadente o anche rivestito da una buona placcatura di maggior pregio, potete provare a lucidarlo con qualche trucco casalingo.


immagine: Creativo
  • Acqua e sapone per piatti delicato: il primo metodo da provare, con un sapone che non abbia ammoniaca e fosfati, consiste nel versare qualche goccia di detersivo in una tazza di acqua e lavare i gioielli con l'aiuto di una spugnetta o anche uno spazzolino a setole morbide, e poi sciacquare e asciugare subito
  • Acqua e bicarbonato: create una pasta con questi ingredienti, da strofinare delicatamente sui pezzi da trattare e poi sciacquate e asciugate con cura. Uno spazzolino aiuta nel caso di fessure difficili da raggiungere, altrimenti va bene un panno in microfibra.
  • Olio di oliva e succo di limone: mescolate mezza tazza di succo di limone con un cucchiaio di olio di oliva EVO dentro a una terrina che possa contenere anche un panni in microfibra. Immergete quindi il panno nella soluzione e poi usatelo sui gioielli da lucidare, e con un altro pulito asciugateli.
  • Aceto e bicarbonato: per quelli più rovinati potete provare a tenerli in ammollo in mezza tazza di aceto e 2 cucchiai di bicarbonato, per almeno 3 ore, poi sciacquate e asciugate.
  • Bicarbonato, sale, carta stagnola e acqua bollente: foderate una teglia di metallo o vetro con carta stagnola (il lato lucido verso l'alto), poggiate i pezzi da trattare e copriteli di acqua bollente, poi aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato e 2 di sale da cucina. Quando si saranno disciolti, aspettate cinque o dieci minuti prima di rimuovere i gioielli con l'aiuto di guanti in nitrile (non gomma) o delle pinze. È normale sentire un odore sgradevole come di uova marce. Sciacquate i gioielli poi asciugateli con un panno morbido.

 

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie