x
Troppo caldo per stirare? Scopri i trucchi…
Voglia di relax con un pediluvio naturale? Scoprine vari tipi da preparare in casa Valorizza al massimo le tue foto esponendole nel modo giusto sulle pareti

Troppo caldo per stirare? Scopri i trucchi utili per occuparti del bucato senza accendere il ferro

13 Luglio 2021 • di Angelica Vianello
3.858
Advertisement

Chi è che ha voglia di stirare gli abiti quando fa caldo? Se già quella è un'incombenza domestica tra le più detestate, quando arrivano le giornate bollenti diventa davvero intollerabile. Per tutti gli indumenti che davvero non possono farne a meno (camicie formali o magari capi in seta e altre stoffe che rimangono facilmente rovinate dalle pieghe dopo il lavaggio), però, possiamo ricorrere a una serie di rimedi che ci evitano di dover accendere il ferro da stiro.

Dalle accortezze in fase di lavaggio ai trucchi da usare dopo, scoprite come aiutarvi a non dover stirare quando fa troppo caldo: è anche un modo per risparmiare sulla corrente e magari risparmiare tempo utile.


immagine: Creativo

In fase di lavaggio:

  • Preferite cicli più brevi di lavaggio, e magari quando fa bel tempo evitate la fase di centrifuga. Questo evita di stropicciare troppo i tessuti, oltretutto preservandone la consistenza e il colore più a lungo. Nel caso in particolare dei capi in maglina, lino e lana, inoltre, la centrifuga va sempre evitata: quando ritirate i vestiti dalla lavatrice, premeteli con le mani per eliminare l'acqua in eccesso, e poi procedete a stenderli (in orizzontale).
  • Per lo stesso motivo, evitate di sovraccaricare la lavatrice: non superate mai i 3/4 del carico nel cestello.

Dopo il lavaggio:

  • Niente asciugatrice: usarla ci costringe a stirare, ma quando fa caldo i panni si asciugano comunque molto più velocemente anche all'aria. Quindi usate lo stendino magari evitando le mollette ove possibile, perché lasciano segni sui tessuti più sottili. Su quelli più resistenti, però, possono aiutarvi  a tenerli ben tesi sulle aste, quindi se dovete usarle sistematele in punti in cui non creino troppi segni sulla stoffa oppure aiutatevi con pezzi di stoffa, carta o fogli sottili di imbottitura per proteggere il tessuto nel punto in cui viene pizzicato. Ancora, potete provare ad aiutarvi con forcine per capelli se stendete su dei fili più sottili.
  • Potete anche minimizzare le pieghe lasciate dai fili su cui si stende coprendoli prima con i tubi galleggianti da piscina!
  • Abiti lunghi, indumenti in lino (che escono dalla lavatrice ben bagnati), cardigan e giacche possono invece essere stesi con delle grucce in modo da spiombare per bene e non formare grinze.
  • Piegate con cura tutti gli indumenti appena li ritirate dallo stendibiancheria, si manterranno in miglior stato e senza pieghe anche negli armadi
  • Ci sono anche prodotti spray contro la formazione di pieghe da acquistare e provare sui vari tipi di indumenti, ma se volete potete prepararne anche in casa,  con acqua e ammorbidente in parti uguali, da spruzzare appena sugli indumenti, ne basta davvero una piccola quantità. Provate magari su T-Shirt o vestiti meno pregiati per controllare se il risultato vi piace.
  • Se dovete eliminare una piega rapidamente, inumidite la zona e scaldatela con il phon.
  • Potete anche usare la piastra per capelli per eliminare le pieghe, soprattutto sui colletti e polsini di bluse e camicie.
  • Una valida alternativa al ferro da stiro, e molto veloce e pratica, sono gli stiratori a vapore verticali.
  • Mettete un indumento piegato sotto un peso (una pila di libri o un recipiente con dell'acqua) per una notte intera: l'indomani lo troverete piegato senza grinze. Se poi avete magari bollito qualcosa in una pentola, potete usare il fondo caldo per passarlo al volo su qualche indumento da stirare, come alternativa al ferro!

Buon lavoro!

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie