Fughe di pavimenti e piastrelle da sbiancare? Prova con questo facile metodo fai-da-te

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

03 Settembre 2021

Fughe di pavimenti e piastrelle da sbiancare? Prova con questo facile metodo fai-da-te
Advertisement

Le fughe tra le mattonelle del pavimento o le piastrelle delle pareti di bagni e cucine sono uno dei punti più ostici da pulire: per quanto si possano lavare spesso queste superfici, lo spazio tra le piastrelle diventa sempre un accumulo di sporcizia ben visibile, e a meno che non si usi regolarmente dei pulitori a vapore, sbiancarle facilmente è una vera sfida.

Esistono però diversi metodi per pulirle, ricorrendo a prodotti che normalmente abbiamo in casa o che possiamo reperire facilmente: sono rimedi economici ed efficaci, per i quali servirà un po' di olio di gomito, ma alla fine si ottiene un risultato soddisfacente.

Advertisement
Creativo

Creativo

  • Bicarbonato: uno dei metodi più conosciuti è quello a base di bicarbonato di sodio. Basta mescolarne un po' insieme a dell'acqua, in una ciotolina o un vecchio bicchiere, e creare una pasta morbida da stendere e strofinare sulle fughe con l'aiuto di un vecchio spazzolino (meglio se con le setole dure) o anche un qualche tipo di spazzola con le setole dure (ci sono proprio quelle per le fughe, ma si possono usare anche altre, come quelle per il bucato).
    Potete anche usare il bicarbonato insieme all'acqua ossigenata: sia creando una pasta come nel caso precedente, che cospargendo il bicarbonato prima sulle fughe e poi spruzzando acqua ossigenata man mano che andrete a pulire.
  • Gesso e limone: se per caso avete del gesso sbiancante in casa, potete usarlo insieme a succo di limone (o anche aceto bianco o acqua ossigenata) proprio come fosse la crema di bicarbonato e acqua.
  • L'acqua ossigenata, poi, si può usare anche da sola, magari quando non c'è troppo sporco vecchio da rimuovere, e come il bicarbonato o l'aceto, torna utile anche nel combattere eventuali muffe.
  • Un detergente fai da te, perfetto per le piastrelle del bagno e da passare con una spugnetta, si può poi preparare con due parti di bicarbonato e una di acqua ossigenata, cui aggiungerete una goccia di detersivo per piatti (o sapone di Marsiglia liquido). Basterà mescolarlo in una ciotolina, o magari diluirlo ancora e avere un prodotto più leggero da spruzzare con un flacone spray.
  • Dentifricio: se non avete molto tempo per preparare altri metodi, usate un po' di dentifricio. Questo rimedio non è consigliato in caso di parti in silicone, ma funziona alla grande come tecnica da usare sporadicamente. Per applicarlo, si deve strofinare il dentifricio sulle fughe con un vecchio spazzolino dalle setole morbide, e poi risciacquare.

Qual è il vostro metodo preferito?

Advertisement