Macchie di ruggine sul balcone? Falle sparire con questi semplici trucchi fai-da-te - Creativo.media
x
Macchie di ruggine sul balcone? Falle…
Pareti vuote e noiose? Ravvivale con lavoretti e decorazioni personalizzate, semplici e creative Piccolo giardino sul retro di casa? Lasciati ispirare da queste idee per trasformarlo in un angolo da sogno

Macchie di ruggine sul balcone? Falle sparire con questi semplici trucchi fai-da-te

24 Settembre 2021 • di Angelica Vianello
1.890
Advertisement

Il pavimento del balcone, patio, portico o terrazzo può col tempo coprirsi di macchie di ruggine: gli aloni giallastri sono causati dalla corrosione di oggetti di metallo lasciati alle intemperie. Tavoli, sedie, poltrone ma anche gazebo e ombrelloni e qualsiasi altro oggetto, persino un attrezzo dimenticato, che rimanga esposto all'acqua per qualche tempo finisce per rovinarsi e depositare a terra degli aloni rossastri molto difficili da eliminare adeguatamente.

Se volete quindi riportare i pavimenti esterni al loro aspetto originario senza rischiare di danneggiare troppo la finitura, potete provare con una serie di rimedi come quelli riportati di seguito.

immagine: Creativo
  • Limone: spremete il succo di uno o più limoni (dipende dalle dimensioni delle macchie) in una terrina e aggiungete un po' di sale, poi versate solo parte del liquido sulla macchia, tenendo la terrina a portata di mano. Lasciate agire per almeno una decina di minuti, e poi con una spazzola a setole non troppo dure strofinate sulla macchia, aggiungendo pian piano il resto del succo di limone per facilitare la rimozione della macchia. Sciacquate e lasciate asciugare.
  • Dentifricio: spalmatene uno strato leggero sulla macchia, preferendo sempre i dentifrici senza gel. Con una spazzola a setole morbide strofinate bene l'area fino a far sparire la macchia, poi asportate tutto con dei tovaglioli di carta.
  • Aceto bianco: versatene qualche cucchiaio direttamente sulla macchia, coprendola per bene e lasciate agire 5-10 minuti. Usate un panno morbido (anche un mocio col fiocco in microfibra) per tamponare l'area, sfregando appena. Se necessario ripetete l'operazione lasciando in posa l'aceto più a lungo.
  • Chrosene: se gli altri rimedi non funzionano e avete del cherosene come quello che alimenta certi tipi di stufe o lampade, potete usarne un paio di cucchiai su una macchia, lasciando agire per 10 minuti e poi tamponando (per rimuovere quanto più la sostanza oleosa) con un vecchio strofinaccio. Strofinate poi con della carta assorbente.
  • Su certe piastrelle più lisce piò funzionare anche un pomodoro tagliato a metà e cosparso di sale, da usare come una spugnetta, se la macchia non è molto estesa o datata.

Se poi nessuno di questi rimedi funziona, provate con acquaragia, magari provando prima su un punto poco in vista del pavimento per verificare se rovini la finitura delle piastrelle. 

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie