Cattivi odori dagli scarichi della cucina? Prova dei semplici trucchi per liberartene

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

04 Novembre 2021

Cattivi odori dagli scarichi della cucina? Prova dei semplici trucchi per liberartene
Advertisement

Un cattivo odore proveniente dalle tubature della cucina è normalmente sintomo di qualche tipo di ingorgo, ma nei casi più lievi può essere risolto con qualche metodo fai-da-te. Se infatti l'odore sgradevole è dovuto solo al deposito di residui di cibo e altro tipo di sporcizia che può accumularsi lungo le tubature nei pressi dello scarico, allora ci sono una serie di metodi da provare per liberarsene. 

Prima di smontare le tubature subito sotto al lavandino o chiamare un idraulico, quindi, è possibile fare dei tentativi, e qualora questi non andassero a buon fine, ci si dovrà rivolgere a un professionista. Scoprite come agire in caso di cattivi odori dallo scarico della cucina.

Advertisement
Commons Wikimedia

Commons Wikimedia

  • Acqua bollente: è la prima "linea di difesa", sufficiente a sciogliere lo sporco che aderisce alle tubature quando non costituisce un'ostruzione significativa. Basta far bollire dell'acqua e poi versarla piano piano e costantemente nello scarico. 
    Si può anche aggiungere sapone per piatti: chiudete lo scarico col tappo, versate acqua bollente e sapone nella vasca, poi levate il tappo e fate defluire
  • Aggiungere il bicarbonato: prima di versare l'acqua bollente (Senza sapone), potete far cadere un po' di bicarbonato di sodio nello scarico. Lasciate agire per almeno un'ora prima di aprire di nuovo l'acqua del lavandino. In modo simile, potete usare anche l'acido citrico.
    Ancora, potreste, una volta a settimana, preparare la pentola di acqua calda con bicarbonato di sodio e qualche goccia di un olio essenziale a piacere (meglio se menta o eucalipto) e versarla sempre prima di andare a dormire in modo che agisca per qualche ora prima che venga usato di nuovo il lavandino.
  • Aceto bianco: versare aceto nello scarico può aiutare, magari la sera prima di andare a dormire così da lasciare che agisca. Potete anche aggiungerne uno o due bicchieri all'acqua fatta bollire in un pentola, e versare tutto insieme. Oppure potete scaldare direttamente un paio di tazze di aceto, e versarlo quando è ancora caldo nello scarico.
    L'aceto può essere preceduto, nello scarico, da un bicchiere di sale grosso (anche fino può andare). 

Qualora questi metodi non avessero l'effetto sperato, sarà il caso di indagare la causa del cattivo odore con l'aiuto di un professionista.

Advertisement