Prova a sbiancare il bucato con questi trucchi alternativi alla candeggina - Creativo.media
x
Prova a sbiancare il bucato con questi…
Vuoi schiarire i capelli in modo naturale e delicato? Puoi provare con la cannella Rendi più speciali i tuoi regali di Natale accompagnandoli con fantastici biglietti fai-da-te

Prova a sbiancare il bucato con questi trucchi alternativi alla candeggina

09 Dicembre 2021 • di Angelica Vianello
3.692
Advertisement

Avere un bucato di tessuti bianchi che siano davvero candidi e privi di aloni è un risultato non sempre facilissimo da raggiungere, a meno che non si impieghi la candeggina, che di certo è la sostanza che più di tutte riesce a sbiancare le stoffe. Dato che però si tratta anche di un rimedio molto aggressivo che può rovinare alcuni tessuti più fragili, a volte si cerca di ricorrere a soluzioni alternative.

Ne esistono diverse da provare, dei rimedi casalinghi che possono dimostrarsi validi sostituti della candeggina e che impiegano sostanze meno aggressive come acqua ossigenata, aceto o acido citrico. Leggete oltre per saperne di più.


immagine: Creativo
  • Bicarbonato di sodio: potete aggiungerlo al bucato, versando mezza tazza direttamente nel cestello. Oppure potete pretrattare le singole macchie creando una pasta di bicarbonato e acqua da stendere sulla macchia stessa.
  • Acqua ossigenata al 3%. Anche questa si può usare come il bicarbonato, versandone mezza tazza nel cestello o anche nella vaschetta dei detersivi.
  • Succo di limone: mezza tazza, da usare come l'acqua ossigenata. Se invece volete pretrattare i capi, fate bollire dell'acqua in una pentola con delle fette di limone (usate un limone intero) e poi tenete in ammollo il bucato per un'ora prima di procedere con l'abituale lavaggio.
  • Detersivo per piatti bio: non è la soluzione ideale, ma magari può tornare utile se altri rimedi non hanno funzionato a dovere e volete provarne un altro prima di gettare la spugna. Scegliete un detersivo per piatti privo di candeggina e fosfati. Usatene un quarto di tazza insieme al normale detersivo per bucato.
  • Aceto bianco distillato (o di alcol): ne basta mezza tazza per un carico medio, una tazza per un carico più ingente o quando gli aloni sembrano più gravi. Si versa nel cestello o nella vaschetta dei detersivi insieme ai prodotti usati di solito per lavare. Potete anche spruzzare un po' di aceto puro sulle macchie di sudore alle ascelle o intorno agli scolli e colletti, prima di infilare i capi nella lavatrice.
  • Percarbonato di sodio: versatene due cucchiai in una bacinella di acqua calda e tenete gli indumenti in ammollo per mezz'ora prima di strofinare le macchie, sciacquare e poi proseguire col normale lavaggio.

Se ne avete la possibilità, poi, fate asciugare i capi al sole: la luce del sole sbianca naturalmente, e se i tessuti non rischiano di asciugarsi e irrigidirsi troppo stando sotto al sole diretto, è un rimedio ottimo da usare dopo il bucato.

Qual è il vostro metodo preferito per sbian

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie