Per far tornare la tua argenteria come nuova puoi usare le patate e qualche altro trucco casalingo - Creativo.media
x
Per far tornare la tua argenteria come…
Niente più vetri appannati: 5 semplici modi per evitare la formazione della condensa su specchi e finestre Microonde incrostato di sporcizia? Puoi pulirlo facilmente con questi semplici trucchi casalinghi

Per far tornare la tua argenteria come nuova puoi usare le patate e qualche altro trucco casalingo

10 Gennaio 2022 • di Angelica Vianello
8.308
Advertisement

Dalle posate alle cornici: in ogni casa può capitare che ci siano stoviglie o accessori in argento, magari ereditati o ricevuti in regalo, ma potrebbero anche essere articoli moderni dal design contemporaneo che sfoggiamo nelle occasioni importanti o che teniamo su qualche mobile a decorare la casa tutto l'anno.

Anche quando però l'argento non viene usato spesso può rovinarsi e sporcarsi, e quando arriva il momento di pulire e lucidare si può ricorrere sia a prodotti specifici che ad alternative casalinghe a base di ingredienti e sostanze che in genere abbiamo in casa.

immagine: Commons Wikimedia
  • Acqua di patate: è uno dei rimedi più consigliati per le posate, soprattutto quelle usate spesso che solo un po' opache senza troppi aloni difficili da pulire. Spazzolate per bene la buccia delle patate e fatele bollire (senza sale, però!), potrete poi usarle normalmente in cucina. Non buttate via l'acqua di cottura: immergete l'argenteria nell'acqua per mezz'ora, poi usate dei panni adatti per strofinare la superficie ancora bagnata, e infinte lucidate con un altro panno fino che l'argento non sarà ben lucente.
  • Dentifricio: scegliete un dentifricio tradizionale a pasta bianca, senza parti in gel o microgranuli, versatene una punta su un panno in microfibra o di flanella (anche pezzi di vecchie lenzuola!) e strofinate per bene tutta la superficie con piccoli movimenti circolari. Sciacquate poi con acqua tiepida e asciugate con un altro panno asciutto, tamponando invece di strofinare. 
  • Bicarbonato di sodio: create una pasta con due cucchiai di bicarbonato e acqua a sufficienza per avere una crema da poter strofinare sull'argenteria usando panni in microfibra o flanella. Dopo aver lavorato su tutta la superficie sciacquate con acqua tiepida e asciugate subito. 
  • Pellicola d'alluminio: la carta stagnola si usa sia col bicarbonato che con l'aceto.
    Con il bicarbonato, dovete foderare un vassoio o teglia di vetro con la carta stagnola tenendo il lato lucido verso l'alto, poggiateci i pezzi di argento, cospargete una paio di cucchiai di bicarbonato e poi versate acqua bollente (fate attenzione) fino a coprire tutti i pezzi. Lasciate in ammollo per 20 minuti, poi togliete i pezzi dall'acqua, lucidateli e asciugateli con un panno morbido.
    Con l'aceto, invece prendete una teglia di vetro o alluminio, foderatela sempre col lato lucido della stagnola verso l'alto, e poi versateci una parte di aceto e quattro di acqua. Fate arrivare il liquido a bollore, immergeteci l'argenteria per cinque minuti, poi sciacquatela accuratamente e asciugate con un panno morbido.

Avete un metodo preferito per lucidare l'argenteria?

Tags: TrucchiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie